Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Porto, un morto durante i festeggiamenti dello scudetto: accoltellato vicino allo stadio

Lunedì 9 Maggio 2022 di Marta Ferraro
Un morto durante i festeggiamenti dell'FC Porto

Durante i festeggiamenti per la vittoria del titolo nazionale dell'FC Porto ha perso la vita un giovane, Igor Silva, 26 anni, che è stato accoltellato nei pressi dell'Estádio do Dragão.

Lo scontro sarebbe cominciato all'Estádio da Luz, quando l'uomo è rimasto coinvolto in alcuni tafferugli tra tifosi.

La Polizia di Pubblica Sicurezza ha identificato due sospetti dell'omicidio, sarebbero due uomini, padre e figlio, e apparterrebbero alla tifoseria dei Super Dragons.

La vittima è stata soccorsa da altri tifosi, che erano sul posto, ma non è sopravvissuto, mentre una delle altre vittime accoltellate negli scontri, Elisabete Pinho, 25 anni, è già stata dimessa.

Secondo quanto dettagliatamente riportato da CM, la faida tra Igor e Marco Orelhas, sarebbe iniziata a Lisbona. La vittima avrebbe lanciato due pietre contro Marco Orelhas, il numero due della tifoseria dei Super Dragons. Quando Igor sarebbe poi arrivato a Porto, lo avrebbero attaccato. Non è chiaro chi sia stato a uccidere Igor Silva e quindi non ci sono stati ancora arresti. Le testimonianze sono contraddittorie. Comunque, sono stati identificati Marco Orelhas e suo figlio, che lo accompagnava. 

In queste ore la mamma della vittima ha rotto il silenzio e dalla sua pagina social ha lasciato un messaggio per suo figlio «So che sei qui, prenditi cura della tua mamma come hai sempre fatto, prenditi cura di noi».
 

Ultimo aggiornamento: 16:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA