Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Prete cattolico arrestato a 92 anni: abusò di una bambina 50 anni fa

Sabato 18 Giugno 2022
Prete cattolico arrestato a 92 anni: abusò di una bambina 50 anni fa

Un anziano prete cattolico è stato arrestato in Canada con l'accusa di aver aggredito sessualmente oltre 50 anni fa un allievo di una scuola per bambini nativi, la Fort Alexander residential school a Manitoba. Si tratta di padre Arthur Masse, 92 anni, da tempo in pensione. L'anziano prelato è stato rilasciato a condizione che si presenti in tribunale il 20 luglio prossimo. All'epoca dei fatti, tra il 1968 e il 1970, la vittima aveva 10 anni. In Canada non esiste prescrizione per i reati di aggressione sessuale.

Prete abusa per anni di una bambina e la mette incinta, poi si giustifica: «L'amore non ha età»

Le indagini sui presunti abusi sono partite nel 2011 e hanno coinvolto oltre 700 persone in tutto il Nord America,  con 75 deposizioni di testimoni e vittime. «Purtroppo, a causa del passare del tempo, molte delle vittime non hanno potuto partecipare alle indagini, sia per motivi di salute mentale o fisica, sia perché ormai decedute", ha spiegato il sergente della Polizia di Manitoba Paul Manaigre. "Il trauma emotivo indagato dalle vittime è molto reale e, nonostante gli anni trascorsi tra questi presunti eventi e quando la polizia stava indagando, quel trauma era ancora ben presente. Per questo l'approccio delle indagini è stato quanto più rispettoso possibile nei confronti di quel trauma". 

Prete pedofilo stupra bambino di 9 anni nel confessionale: 620mila euro di risarcimento alla vittima

La scuola fu aperta nel 1905 nella comunità di Fort Alexander, che in seguito divenne Sagkeeng First Nation, e chiuse nel 1970. In un comunicato, l'arcidiocesi di San Bonifacio si è detta profondamente addolorata per la notizia dell'arresto. "Ogni volta che viene denunciato l'efferato crimine di abuso sessuale, tutte le vittime di tali abusi, così come le loro famiglie e comunità, vengono nuovamente ferite", hanno affermato in una nota. "L'arcidiocesi di San Bonifacio desidera essere solidale con tutte le vittime di abusi sessuali e in particolare con coloro che hanno subito questi abusi mentre studiavano nelle scuole residenziali indiane gestite da membri della Chiesa cattolica".

Ultimo aggiornamento: 14:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA