Brasile, prof derubato scrive un messaggio al ladro: «Sono povero, mia figlia è disabile, ridatemi il bottino»

Brasile, uomo derubato scrive un messaggio al ladro «Sono un professore povero, restituiscimi ciò che mi hai sottratto»
di Marta Ferraro

Un professore brasiliano ha scritto una lettera ai ladri che gli hanno svaligiato la casa per chiedergli la restituzione di quanto hanno portato via.
Marivaldo de Paula Silva, professore e residente della città di Rio Branco, nello stato Acre, mentre era a lavoro ha subito un furto nella sua abitazione. Tornando a casa dopo una giornata di lavoro, si è accorto di quanto era accaduto e ha deciso di lasciare all'ingresso di casa un messaggio rivolto al ladro.

«Signor ladro, sono un professore povero come tutti gli altri. Indebitato. E compro tutto a rate. Ho tre figli e lavoro per comprare una batteria nuova per l'apparecchio acustico di mia figlia che è sorda. Non ho soldi per ricomprare quello che mi hai rubato. Se puoi, restituiscimi almeno la mia pendrive e il frullatore. I miei figli ti ringrazieranno», ha scritto l'uomo nella lettera affissa all'ingresso della sua casa.

Il docente ha trovato la sua abitazione completamente stravolta. Il dispiacere per il furto subito è stato così grande che non è riuscito a sporgere nemmeno denuncia per il crimine. «Dopo essere entrati in casa mia, ho saputo che hanno derubato altre due abitazioni nelle vicinanze. Veramente non so come comprare quello che mi è stato rubato», ha spiegato l'uomo durante un'intervista concessa a Rede Amazônica. 
Martedì 6 Febbraio 2018, 15:42 - Ultimo aggiornamento: 07-02-2018 16:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP