Pugile 18enne muore cinque giorni dopo l'incontro: uccisa dalle ferite dopo i pugni dell'avversaria

Venerdì 3 Settembre 2021
Pugile 18enne muore cinque giorni dopo l'incontro: uccisa dalle ferite dopo i pugni dell'avversaria

Una giovane pugile messicana, Jeanette Zacarias Zapata di appena 18 anni, è morta cinque giorni dopo un incontro disputato a Montreal e perso contro la canadese Marie-Pier Houle. Jeanette è deceduta in seguito alle ferite riportate, come reso noto su Instagram dagli organizzatori del Gym-Groupe Yvon Michel: colpita duramente più volte dall'avversaria nel quarto round, il suo incontro era finito con un ko.

 

La messicana ha iniziato ad avere le convulsioni e dopo essere stata adagiata a terra dal marito e allenatore Jovanni Martinez ha ricevuto i primi soccorsi dell'equipe medica presente all'evento prima di essere ricoverata in ospedale: la 18enne è stata messa in coma indotto ma i medici non sono stati in grado di salvarle la vita.

 

«È con grande tristezza e tormento che abbiamo appreso, da un rappresentante della sua famiglia, che Jeanette Zacarias Zapata è morta questo pomeriggio alle 15.45 -si legge nel comunicato-. Vorremmo porgere le nostre più sincere condoglianze alla famiglia, ai suoi cari, agli amici e in particolare a suo marito Jovanni Martinez, che è stato al suo capezzale fino all'ultimo».

 

Ultimo aggiornamento: 12:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA