Putin prepara i bambini alla guerra: a scuola con le mitragliatrici, ecco il programma (obbligatorio) di addestramento militare

Valery Gerasimov ha spiegato che gli studenti dovranno completare almeno 140 ore di addestramento militare negli ultimi due anni di studio scolastico

Putin prepara i bambini alla guerra: a scuola almeno 140 ore di addestramento militare
Putin prepara i bambini alla guerra: a scuola almeno 140 ore di addestramento militare
Giovedì 10 Novembre 2022, 08:30 - Ultimo agg. 12:00
3 Minuti di Lettura

I giovani studenti russi riceveranno due anni di addestramento militare di base come parte obbligatoria del curriculum dal 2023. I piani, annunciati ieri pomeriggio dal ministro dell'Istruzione di Putin Sergei Kravtsov, arrivano mentre le forze russe in Ucraina continuano a subire sconfitte pesantissime, ultima quella di Kherson, evidenziando la mancanza di preparazione dell'esercito di Mosca. Il viceministro della difesa russo Valery Gerasimov ha spiegato che gli studenti dovranno completare almeno 140 ore di addestramento militare negli ultimi due anni di studio scolastico.

Putin schiera gli "angeli della morte": donne pilota appena diplomate addestrate a guidare i bombardieri nucleari

A scuola impareranno a maneggiare mitragliatrici

«Gli scolari saranno istruiti dai veterani di guerra e impareranno una varietà di abilità militari pratiche, tra cui come maneggiare le mitragliatrici, fornire primo soccorso in battaglia e creare un rifugio per il personale e l'equipaggiamento militare», ha detto il vice della Duma di Stato Vladimir Pavlov. «Ora il corso è in fase di preparazione, lo prepareremo prima del 1 gennaio, quindi sarà testato e le scuole potranno usarlo dal prossimo anno», ha detto Kravtsov ai giornalisti dei media statali. Secondo il politico russo Sergei Mironov, l'introduzione del programma «permetterà di preparare sistematicamente i cittadini a un possibile confronto con il nemico e aiuterà a trovare lavoro per decine di migliaia di persone».

L'addestramento militare obbligatorio

L'introduzione dell'addestramento militare obbligatorio nelle scuole russe risale all'Unione Sovietica, quando gli studenti erano sottoposti a un cosiddetto «programma di addestramento militare iniziale». Durante le tensioni con l'Occidente durante la Guerra Fredda, gli alunni erano stati istruiti sul primo soccorso di base, sul maneggio delle armi e sui modi per rispondere ad attacchi nucleari o chimici. Il programma è stato ritirato dal sistema scolastico russo nel 1993, due anni dopo lo scioglimento dell'Unione Sovietica. Il ritorno di della preparazione militare nel curriculum scolastico è stato annunciato - spiegano gli analisti - perché la Russia sta subendo alcune delle sconfitte più umilianti dell'inizio della guerra.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA