LA GUERRA

Guerra in Ucraina, la Romania: «Putin non si fermerà, dopo passerà alla Moldavia». Raid su Kherson (morti 2 francesi)

Il capo della Difesa rumeno Gheorghita Vlad: "La battaglia dello zar è con il mondo democratico"

Guerra in Ucraina, la Romania: «Putin non si fermerà, dopo passerà alla Moldavia»
Guerra in Ucraina, la Romania: «Putin non si fermerà, dopo passerà alla Moldavia»
Venerdì 2 Febbraio 2024, 06:12 - Ultimo agg. 3 Febbraio, 08:26

Podolyak: "Errori nella controffensiva, cambiare tattica"

La controffensiva delle forze armate ucraine nel 2023 «ha lasciato un certo residuo negativo, ci sono stati errori tattici di cui parlano sia il comando militare che quello politico», pertanto durante la nuova offensiva «l'Ucraina deve cambiare tattica». Lo sostiene in una lunga intervista a Canale 24 ucraino il consigliere del presidente ucraino, Mykailo «, mentre da giorni si rincorrono le voci di un siluramento del capo dell'esercito ucraino Valery Zaluzhny.

Attacco russo, al buio la città natale di Zelensky

Blackout a Kryvyi Rih, città natale di Volodymyr Zelensky nel sudest dell'Ucraina. La Russia ha lanciato alle prime ore di oggi nuovi attacchi con droni, provocando l'interruzione di energia elettrica in questa città industriale dove decine di migliaia di persone e varie aziende sono senza luce a causa di danni a un impianto, come ha reso noto l'ucraina Ukrenerho. Il governatore della regione, Serhij Lysak, ha confermato problemi anche in due miniere, dove erano al lavoro 100 operai. Alcuni sono già stati portati in superficie. Le autorità hanno assicurato che sono in corso lavori per ripristinare la fornitura. Secondo Ukrenerho, le conseguenze principali dell'attacco con droni si registrano nelle zone meridionali e centrali dell'Ucraina. I militari ucraini hanno affermato di aver abbattuto 11 dei 24 droni lanciati dalla Russia.

Kiev: abbattuti 11 droni russi

Le forze russe hanno lanciato 24 droni kamikaze sull'Ucraina la notte scorsa, 11 dei quali sono stati abbattuti dalle difese aeree di Kiev: lo ha reso noto su Telegram l'Aeronautica militare ucraina. I droni, del tipo Shahed-136/131 - si legge nel messaggio - sono stati lanciati dalle direzioni di Primorsko-Akhtarsk (Russia) e Chauda (nella Crimea occupata). L'attacco mirava in particolare alle infrastrutture critiche nella regione di Dnipropetrovsk. Gli 11 droni sono stati distrutti nelle regioni di Dnipropetrovsk, Kherson, Kirovohrad e Kharkiv. Inoltre, conclude l'Aeronautica, almeno sette droni non hanno raggiunto i loro obiettivi.

 

Raid russo su Kherson, morti due francesi

Due francesi sono rimasti uccisi e altre tre persone sono state gravemente ferite in un raid russo su Beryslav, nei pressi di Kherson, nel sud dell'Ucraina.

Lo ha reso noto su Telegram il governatore della regione, Oleksandr Prokoudine, secondo cui «volontari stranieri sono stati uccise e feriti in un attacco nemico. L'esercito russo ha ucciso due cittadini francesi, altre tre persone sono state leggermente ferite». Al momento non è chiaro se si tratti di operatori umanitari o di 'volontarì dell'esercito ucraino.

Zelensky: dalla Ue segnale a Mosca, l'Europa resisterà

Con «la tanto attesa decisione» di oggi sugli aiuti all' Ucraina, «l'Europa ha dimostrato esattamente il tipo di unità di cui ha bisogno: 27 Paesi, insieme. Questo è un chiaro segnale a Mosca che l'Europa resisterà e non verrà spezzata dalle ondate distruttive» del Cremlino. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel consueto videomessaggio serale su Telegram. «Allo stesso tempo, è un chiaro messaggio oltre Atlantico - ha ribadito - che l'Europa sta assumendo i suoi obblighi. Aspettiamo le decisioni dell'America».

 

La Romania: Putin non si fermerà alla guerra in Ucraina

Il capo della Difesa rumeno Gheorghita Vlad ha esortato il suo Paese e la Nato a prepararsi meglio per una potenziale guerra con la Russia, avvertendo che Mosca continuerà la sua escalation militare se avrà successo in Ucraina. «La Federazione russa è diventata un problema per l'ordine mondiale e per la democrazia: in realtà è una guerra della Russia con il mondo democratico, non con l'Ucraina», ha detto il più alto ufficiale militare della Romania in un'intervista all'emittente Europa libera. Nominato capo della Difesa nel novembre 2023, Vlad ha detto di ritenere che la Russia «non si fermerà» all'Ucraina: «se vincerà, l'obiettivo principale sarà poi la Repubblica di Moldavia. Assisteremo a tensioni nei Balcani occidentali. Sono più che convinto che la politica del presidente Vladimir Putin aumenterà nell'immediato futuro». «Dobbiamo discutere una politica per preparare la popolazione», ha affermato l'alto ufficiale riferendosi alla legislazione rumena che mira a introdurre l'addestramento militare volontario per i rumeni di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Vlad ha confermato che la Romania conta attualmente 80.000 soldati professionisti nelle sue forze armate e punta ad aumentare quel numero fino a circa 120.000 effettivi. Il capo della Difesa ha anche osservato che le riserve militari della Romania sono rimaste ai livelli del 2007.

Guerra in Ucraina, le notizie di oggi 2 febbraio 2024.

Drone su San Pietroburgo, è il primo attacco di Kiev. Ecco la strategia della paura (e la risposta di Putin)

© RIPRODUZIONE RISERVATA