Putin e Shoigu, il video del colloquio è un «montaggio»? Sospetti da Kiev: «Strani movimenti della testa»

Giovedì 21 Aprile 2022 di Alessio Esposito
Putin e Shoigu, il video che annuncia la presa di Maripol è «un montaggio»? Sospetti da Kiev: ecco perché

Il presidente russo Vladimir Putin e il suo ministro della Difesa, Sergej Shoigu, hanno annunciato di aver preso la città ucraina di Mariupol. Nel video diffuso dai media del Cremlino, i due parlano del recente successo militare e, contestualmente, Putin annulla il previsto assalto all'acciaieria Azovstal ritenendolo «inopportuno». Il filmato, tuttavia, non convince appieno gli osservatori occidentali e da Kiev c'è addirittura chi parla di «montaggio». Lo riporta Ukrainska Pravda.

Mariupol, la città «sotto controllo russo»: ecco perché è così importante per Putin

 

 

Putin e Shoigu, il video è «un montaggio»?

«È possibile che il video sia un montaggio. In particolare, osservatori hanno notato una schiena incurvata in modo insolito e movimenti innaturali della testa di Putin», scrive il giornale online, che pubblica un link a uno spezzone del filmato postato su Telegram dall'agenzia di stampa statale Ria Novosti. Il video, di un minuto e 17 secondi, mostra Putin e Shoigu seduti a un piccolo tavolo, l'uno di fronte all'altro: nelle immagini parla quasi esclusivamente il presidente russo, che appare con la testa incassata tra le spalle ricurve, mentre il ministro della Difesa si limita ad annuire.

 

I sospetti su Shoigu

La teoria trova numerosi riscontri sul web. Il caso di Sergej Shoigu, del resto, ha fatto parecchio discutere negli ultimi tempi: dopo essere scomparso dai radar per circa due settimane, il politico è riapparso in alcune videoconferenze dei consiglieri del presidente russo, ma le immagini trasmesse dai media del Cremlino non hanno messo a tacere le voci. In molti, infatti, sostengono che Shoigu sia stato tagliato fuori da Putin, insoddisfatto per gli scarsi successi militari a Kiev. Contemporaneamente, si sono diffuse voci su «attacco di cuore» che avrebbe messo in serio pericolo la vita di Shoigu. Il ministro, intanto, è tornato ad apparire in video, ma i sospetti del mondo occidentale sono tutt'altro che finiti.

 

Ultimo aggiornamento: 22 Aprile, 08:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento