Ritrovato sano e salvo dopo 30 ore di ricerche il piccolo Noah, 2 anni: era a quattro chilometri da casa

Venerdì 18 Giugno 2021 di Marta Ferraro
Ritrovato ancora in vita dopo 30 ore di ricerche il piccolo Noah, a 4 km da casa sua

Il piccolo Noah, 2 anni, che era scomparso dalla sua abitazione da oltre 30 ore, è stato ritrovato vivo in un'area forestale a pochi chilometri di distanza dalla sua abitazione, a Proença-a-Velha, Idanha-a-Nova, nel distretto di Castelo Branco, in Portogallo, secondo quanto raccontato da CM.
Parlando con i giornalisti, la GNR ha raccontato che il bambino è stato sottoposto a una visita medica, ma che è «in buone condizioni». Il piccolo è già stato trasferito all'ospedale di Castelo Branco per ricevere le cure del caso.

«Possiamo confermare che il bambino è stato ricoverato ed è sotto osservazione, quindi, per ora, non è possibile dire altro sulle sue condizioni», ha affermato l'unità ospedaliera in una nota.

Il bambino sta collaborando e ha già parlato con i genitori. Sarà ricoverato nel reparto pediatrico dell'ospedale, in quanto è disidratato dopo il periodo che ha trascorso da solo. Il minore è stato ritrovato da alcune persone a circa 4 chilometri dalla casa della famiglia. Il piccolo potrebbe però aver percorso circa 10 chilometri, secondo alcune ipotesi che sono al vaglio delle autorità.

Noah, due anni e mezzo, era scomparso da casa sua tra le 5:30 e le 8:00 di questo mercoledì. Il padre, bracciante agricolo, infatti, era uscito di casa alle 5:30 mentre sua moglie, la figlia maggiore di sei anni e Noha dormivano. Alle 8:00, la madre si è svegliata e si è resa conto che solo la bambina era a letto, Noha era sparito. 

Le ricerche del bambino di 2 anni sono durate più di 30 ore e hanno mobilitato più di cento agenti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA