Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Diritti umani Onu, i 24 Paesi che hanno votato pro Mosca: anche Cina, Mali e molte repubbliche ex sovietiche

Giovedì 7 Aprile 2022
L'Assemblea Generale Onu sospende la Russia dal Consiglio diritti umani: ecco favorevoli e contrari

L'Assemblea Generale dell'Onu ha sospeso la Russia dal dal Consiglio dei diritti umani di Ginevra. La richiesta avanzata dagli Stati Uniti, è stata accolta con 93 voti favorevoli. Nella bozza di risoluzione - tra i cui co-sponsor c'è anche l'Italia - si chiede di «sospendere il diritto della Russia di far parte» del Consiglio esprimendo «grave preoccupazione per la crisi umanitaria in Ucraina, in particolare per le notizie di violazioni e abusi del diritto internazionale umanitario da parte di Mosca».

Ucraina, diretta. L'Onu sospende la Russia dal Consiglio diritti umani. Ue: embargo per gas e petrolio

Bucha, Hostomel e Mariupol: le città della barbarie. «Mine nei cadaveri», l'ultimo scempio dei russi

Chi ha votato a contro la sospensione

La Cina in testa, poi le altre alleate di Putin. Sono 24 i Paesi che si sono schierati contro la la sospensione dal Consiglio dei diritti umani. Si tratta, oltre alla Russia stessa, di Algeria, Bielorussia, Bolivia, Burundi, Repubblica Centrafricana, Cina, Congo, Cuba, Corea del Nord, Eritrea, Etiopia, Gabon, Iran, Kazakistan, Kirghizistan, Laos, Mali, Nicaragua, Siria, Tajikistan, Uzbekistan, Viet Nam e Zimbabwe.

Ultimo aggiornamento: 8 Aprile, 07:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA