Russia, la Commissione Europea sospende l'accordo sui visti: entrare sarà molto più difficile per russi

Europa: stop facilitazioni rilascio visto per i cittadini russi
Europa: stop facilitazioni rilascio visto per i cittadini russi
Martedì 6 Settembre 2022, 16:19 - Ultimo agg. 20:34
3 Minuti di Lettura

Una nuova sanzione europea contro la guerra della Russia di Putin. «I cittadini russi non dovrebbero avere facile accesso in Europa. Essere un turista nell'UE non è un diritto fondamentale». Lo ha detto la commissaria agli affari interni Ylva Johansson. Arriva dunque la stretta ai viaggi in Europa per i cittadini russi. 

Visti, il Ft: Ue verso la sospensione dell'accordo con la Russia

La Commissione Europea ha approvato una proposta per fermare completamente l'accordo di facilitazione del visto con la Russia dal 12 settembre. Una volta che la proposta sarà accolta dal consiglio - già entro la settimana - la Commissione pubblicherà le nuove linee guida. In cosa consiste questa stretta agli ingressi e agli spostamenti in Europa? Sarà molto più difficile per i russi ottenere un visto per viaggiare in Europa. L'iter non solo sarà più lungo ma anche più costoso. Come evidenzia il sito della stessa Commissione, i cittadini russi che richiederanno un visto d'ingresso vedranno ora un aumento della tassa da 35 a 80 euro.

La deadline per i singoli consolati che devono valutare le richieste di visto passa da 10 a 15 giorni, con la possibilità di essere estesa fino a un massimo di 45 giorni nei casi di individui che richiedono controlli più approfonditi. Vengono, inoltre, imposte restrizioni sui visti di ingresso multiplo nell'area Schengen. Infine i richiedenti dovranno presentare una lista di documenti completa, non potendo più beneficiare della lista semplificata prevista dal'accordo sospeso.

Al momento sono stati emessi circa 1 milione di visti Schengen ai cittadini russi e, in seguito alle nuove linee europee sarà possibile per gli Stati membri «riesaminarli»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA