No vax muore di Covid, temeva conseguenze sulla fertilità. La famiglia: «La disinformazione l'ha uccisa»

Martedì 21 Settembre 2021
Futura sposa muore di Covid. La famiglia esorta gli altri a farsi vaccinare: «La disinformazione l'ha uccisa»

Aveva sottovalutato il pericolo del Covid e rifiutato il vaccino temendo delle possibili consequenze sulla propria fertilità. Samantha Wendell è morta a soli 29 anni a pochi giorni dalle sue nozze, mai celebrate, programmate per lo scorso agosto. «La disinformazione l'ha uccisa», affermano oggi i famigliari della giovane.

Muore a 29 anni di Covid, «Nessuno a tenerle la mano»

Samantha Wendell di Grand Rivers, nel Kentucky, è morta di Covid lo scorso 10 settembre. Dopo un fidanzamento di più di 10 anni lei e il suo fidanzato, Austin Eskew, erano pronti a sposarsi il 21 agosto in una chiesa a Lisle, Illinois, dove i genitori di Wendell si erano sposati anni prima. La coppia aveva programmato di mettere su famiglia subito dopo.

 

 

Come hanno raccontato i suoi familiari a NBC News, Samantha era ansiosa di avere figli e aveva deciso di non vaccinarsi dopo aver sentito fake news secondo cui i vaccini avrebbero influito sulla fertilità. Ma durante l'estate la donna, un tecnico chirurgico, aveva poi cambiato idea e aveva preso un appuntamento per il vaccino per fine di luglio. Ma quel punto era ormai troppo tardi: pochi giorni prima dell'appuntamento, lei e il suo fidanzato sono risultati positivi al virus. Poi il presentarsi dei sintomi e il peggioramento delle condizioni di salute. Con l'avvicinarsi della data del matrimonio, divenne chiaro che Samantha non sarebbe stato in grado di arrivare all'altare. Cinque giorni prima della data della cerimonia, i medici hanno le hanno collegato un ventilatore. 

Mamma no-vax: «Non porto la museruola, sono libera pensatrice». Ma si contagia e muore a 40 anni, lascia 4 figli

 


Dopo un lungo ricovero, la promessa sposa è morta il 10 settembre all'età di 29 anni. Il giorno dopo la sua morte Maria Vibandor Hayes, sua cugina, in un post su Facebook ha scritto: «La disinformazione l'ha uccisa». «Per favore, pensate a vaccinarvi perché non vorrei mai che nessun familiare o amico sopporti ciò che sta accadendo a mia nipote in questo momento e alla sua famiglia e ai suoi amici», ha scritto su Facebook la zia di Samantha, Denise Picicci. «Nessuno può farle visita, nessuno che le tenga la mano e le parli e le dia incoraggiamento a combattere questo». Sabato, il suo funerale si è tenuto presso la Trinity Lutheran Church, dove lei ed Eskew avevano pianificato di sposarsi.

 

Ultimo aggiornamento: 17:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA