Scoperta fossa comune con 166 persone morte, i corpi sono stati sepolti due anni fa

Scoperta fossa comune con 166 persone morte, i corpi sono stati sepolti due anni fa
di Simone Pierini

0
  • 230
Il ritrovamento choc. Una fossa comune contenente i teschi ed altri resti di almeno 166 persone è stata scoperta nello stato orientale messicano di Veracruz, ma per motivi di sicurezza non è stata comunicata l'esatta collocazione. Si ritiene che i corpi siano stati sepolti almeno due anni fa.



Si tratta di una delle più grandi fosse comuni scoperte in Messico, dove i cartelli della droga usano spesso tale sistema per seppellire in massa le loro vittime.

Gli abiti e gli effetti personali, tra cui le carte d'identità, sono stati recuperati insieme ad altre parti di scheletri, ma gli investigatori nel conteggio si sono concentrati sui teschi, perché ognuno corrisponderebbe a una persona. Il procuratore dello stato di Veracruz, Jorge Winckler, ha detto il campo con la fossa comune è stato in seguito alla segnalazione di un testimone.

Gli investigatori hanno utilizzato droni, sonde e radar che penetrano nel terreno per localizzare le fosse e hanno cominciato a scavare circa un mese fa. Nel marzo 2017 un'altra fossa contenente i resti di 250 persone era stata trovata nella stessa zona, nota per essere stata usata per anni dai narcotrafficanti per sbarazzarsi dei corpi delle proprie vittime.


 
Venerdì 7 Settembre 2018, 17:06 - Ultimo aggiornamento: 07-09-2018 19:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP