CORONAVIRUS

Coronavirus, 750.000 morti nel mondo: allarme in Germania, 1.445 nuovi casi in un giorno

Giovedì 13 Agosto 2020
Coronavirus, 750.000 morti nel mondo: allarme in Germania, il contagio sale ancora

Sono quasi 750mila le persone che, nel mondo, hanno perso la vita per complicanze legate al coronavirus. È quanto si legge nell'ultimo bilancio della Johns Hopkins University, che aggiorna a 749.358 il totale delle morti riconducibili alla pandemia. Due giorni fa il totale dei contagiati confermati a livello globale ha superato la quota dei 20 milioni e ora si attesta a 20.620.847.

Germania. Sono 1.445 i nuovi casi di Covid-19 confermati in Germania nelle ultime 24 ore. Lo reso noto il Robert Koch Institute (Rki), l'agenzia governativa incaricata dal governo di Berlino di monitorare l'andamento della pandemia in Germania, che ha così aggiornato a 219.964 il totale delle persone contagiate. Sono invece 9.211 le persone che hanno perso la vita per complicanze legate all'infezione, quattro in più rispetto a ieri.

Virus, ecco gli statali che durante il lockdown non hanno lavorato: sono 560.000, regolarmente pagati

Brasile. Sono 104.201 le persone che hanno perso la vita. Lo rende noto il ministero della Sanità, riferendo di 1.175 vittime in più rispetto a ieri nel Paese secondo solo agli Stati Uniti per numero di vittime causate dal Covid-19 nel mondo. Al primo posto, appunto, gli Stati Uniti, che registrano più di 165mila vittime. In merito ai contagi, sono invece 3.164.785 i casi confermati dalle autorità brasiliane, mentre sono 2.309.477 coloro che sono stati giudicati guariti. Tra i nuovi positivi anche il governatore di Sao Paulo, Joao Doria, e sua moglie, Bia Doria. «Sto bene, non ho sintomi. Continuerò a lavorare da casa seguendo le indicazioni dei medici per l'isolamento. Ho fede in Dio e supererò la malattia», ha detto Doria.

Russia. Nelle ultime 24 ore sono stati individuati 5.057 nuovi casi, per un totale di 907.758. Lo sa sapere il centro nazionale per la lotta al Covid-19 nel suo bollettino giornaliero. I morti sono stati invece 124, per un totale di 15.384. Lo riporta la Tass.

Coronavirus, il professor Zangrillo: «Il contagiato non va confuso con il malato»

India record. Nuovo record in India, dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati 66.999 contagi. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Nuova Delhi, aggiornando a 2.396.637 il totale delle persone contagiate nel Paese. Sono invece 47.033 le persone che hanno perso la vita in India per complicanze legate al Covid-19, come riferiscono le autorità sanitarie locali. È da una quindicina di giorni che in India, terzo Paese più colpito al mondo dalla pandemia dopo Stati Uniti e Brasile, si registrano più di 50mila nuovi casi in un giorno.

Stati Uniti. Registrati quasi 56.000 nuovi casi e 1.500 decessi provocati dal virus: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. Secondo questi dati, le nuove infezioni sono state 55.910, un andamento che porta il bilancio dei contagi a quota 5.197.118. Allo stesso tempo, i morti sono stati 1.499, per un totale dall'inizio della pandemia di almeno 166.026.

Nuova Zelanda, ipotesi Covid nelle merci importate nei contenitori frigo: Auckland torna in lockdown

Nuova Zelanda. Ci sono 14 nuovi casi nelle ultime 24 ore: lo hanno reso noto funzionari sanitari, riporta la Cnn. Secondo la Johns Hopkins University nel Paese si contano ad oggi 1.589 contagi e 22 morti. «Ci aspettiamo che ci saranno ulteriori casi», ha commentato la direttrice generale della Sanità, Ashley Bloomfield, durante una conferenza stampa. Tutti i nuovi contagi sono locali tranne uno importato da una donna proveniente dalle Filippine.

Ferragosto vietato (ma non troppo): spiaggia sì, falò no. E' caos regole

Venezuela. Il ministro dell'Informazione del Venezuela, Jorge Rodriguez, ha annunciato di essere risultato positivo al test, di essere quindi in isolamento e di essere in «buone condizioni generali». «È mio dovere informare di aver ricevuto il test per il Covid-19. Sebbene mi senta in buone condizioni generali, devo restare in isolamento e prendere le attenzioni necessarie per superare il quadro virale», ha scritto su Twitter. Anche il ministro dell'Economia del Venezuela Tarek El Aissami e il presidente dell'Assemblea costituente Diosdado Cabello hanno contratto il Covid-19. 
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 10:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA