Senza biglietto né mascherina, massacrano l'autista del bus: per l'uomo dichiarata la morte cerebrale

Lunedì 6 Luglio 2020
Senza biglietto né mascherina, massacrano l'autista del bus: per l'uomo dichiarata la morte cerebrale

Orrore e violenza sul bus: un autista che si era rifiutato di far salire alcuni passeggeri privi di biglietto e mascherina è stato massacrato di botte. Portato in ospedale, dopo qualche ora i medici hanno dichiarato la morte cerebrale.

È accaduto nella tarda serata di ieri a Bayonne, nel Sud-Ovest della Francia. Secondo quanto riportato dalla BBC, il conducente dell'autobus, di circa 50 anni, si era rifiutato di far salire un gruppo di persone che pretendeva di salire senza biglietto né mascherina e con un cane privo di guinzaglio. Quei passeggeri, a quel punto, lo hanno preso a calci e pugni, causandogli ferite gravi alla testa.

Al momento, per l'accaduto, sono state arrestate cinque persone. Immediatamente è giunta la condanna del sindaco, ma i sindacati dei trasporti pubblici sono sul piede di guerra e chiedono più sicurezza per i dipendenti. Molti autisti si sono rifiutati di lavorare e lo sciopero improvviso ha causato notevoli disagi al servizio.

Ultimo aggiornamento: 22:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA