Maradona, Cristiana Sinagra querela l'avvocato Morla: «Mai avuto rapporti con il fratello di Diego»

«Mai avuto rapporti sessuali con il fratello di Diego»

Mercoledì 7 Aprile 2021 di Francesco De Luca
Maradona, Cristiana Sinagra querela l'avvocato Morla: «Mai avuto rapporti con il fratello di Diego»

Le offese di Matias Morla, avvocato di Diego Armando Maradona negli ultimi anni, non potevano lasciare indifferente Cristiana Sinagra, la madre di Diego Junior, nato nel 1986 e per la prima volta abbracciato dal padre ventinove anni dopo. «Diego diceva a Diego Junior: so che tua madre è stata con i miei fratelli», aveva dichiarato Morla nell'intervista esclusiva ad America Tv.

E Cristiana Sinagra ha inviato un audio, in italiano, ad America Tv anticipando che si rivolgerà ad un avvocato in Argentina per «tutelare la mia persona perché ho subito una vera e propria diffamazione». La madre di Diego Junior, che aveva abbracciato Maradona quattro anni fa in occasione di due visite a Napoli (partecipazione allo show organizzato da Alessandro Siani al teatro San Carlo in gennaio e consegna della cittadinanza onoraria in luglio), ha detto: «Non ho mai conosciuto e non ho mai frequentato i fratelli di Maradona. Ho conosciuto Diego nel dicembre 1985 e loro, in quel periodo, vivevano in Argentina. Ci sono prove come biglietti aerei o interviste che possono confermarlo. Mai, mai, mai Diego ha dubitato della sua paternità nei colloqui che aveva con me». E ha puntualizzato: «Mia sorella usciva con Lalo». 

 

Morla aveva anche dichiarato di non capire perché Diego Junior ce l'avesse con lui dato che gli aveva fatto avere una Mercedes Benz e una casa. E anche questo punto è stato chiarito da Cristiana Sinagra: «Mio figlio ha avuto sempre un rapporto eccellente con Morla ed è stato sempre educato nei suoi confronti. Perché adesso dice certe cose? La Mercedes? Un regalo di compleanno. La casa? Un regalo di Diego per suo nipote Diego Matias perché, quando venne a cena da noi, vide che Diego Junior abitava in una casa piccola. Mio figlio non ha chiesto alcuna casa e queste cose non le merita». Maradona aveva fatto un altro regalo a Diego Junior: un contratto con il suo storico sponsor tecnico, la Puma. 

Anche un'altra ex compagna di Diego, Rocio Oliva, prepara una querela nei confronti di Morla, che intanto è stato obbligato a sospendere le eventuali attività pubblicitarie con il marchio Maradona di cui è titolare Sattvica SA, la società di cui lui è presidente. Il divieto è stato deciso dal tribunale di Buenos Aires dopo l'esposto presentato il 12 marzo da Dalma e Gianinna Maradona nei confronti dell'avvocato per amministrazione fraudolenta dei beni e delle attività commerciali del padre. E, a proposito di beni, Dalma e Gianinna Maradona hanno intimato alle loro zie - Ana Maria, Lili, Kity, Maria Rosa e Claudia - di lasciare l'appartamento di Villa Devoto, a Buenos Aires, che era stato acquistato da Diego per i suoi genitori don Diego e donna Tota. La casa, dove nel 2017 vi fu il primo incontro tra Maradona e Diego Junior, è nella successione dell'ex campione e va messa in vendita per dividere il ricavato tra i 5 eredi. Le due figlie di Diego e Claudia Villafane hanno avuto un pessimo rapporto con le zie, che le accusarono di aver abbandonato il padre: «Eppure devono tutto a lui, non sarebbero dove sono ora se fossero state figlie di un'altra persona». 

Ultimo aggiornamento: 8 Aprile, 08:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA