CORONAVIRUS

Sindaco viola il lockdown e si ubriaca con gli amici. Beccato dalla polizia si finge morto

Sabato 23 Maggio 2020 di Emiliana Costa
Sindaco viola il lockdown e si ubriaca con gli amici. Beccato dalla polizia si finge morto
Sindaco viola il lockdown e si ubriaca con gli amici. Beccato si finge morto. Nonostante la quarantena imposta nel suo paese a causa dell'emergenza covid, un sindaco è uscito a bere con gli amici in un locale del posto. Pizzicato dalla polizia, si è finto morto, sdraiandosi in una bara.

Lo riporta il Daily Mail. È accaduto a Tantarà, nella provincia di Castrovirreyna, in Perù. Protagonista dell'incredibile episodio, Jaime Rolando Urbina Torres, sindaco della città. Ad avvertire la polizia sarebbero stati alcuni cittadini che hanno riconosciuto il sindaco.

Secondo la ricostruzione dalle forze dell'ordine, l'uomo, in chiaro stato d'ebbrezza, dopo essere stato sorpreso, si è nascosto in uno dei feretri che erano nei dintorni, preparati probabilmente per le vittime uccise da coronavirus. Nel paese sudamericano le vittime di covid sono state 6mila con oltre 56mila contagi e seimila morti. La foto del sindaco nel feretro è finita sui giornali di tutto il mondo. Ultimo aggiornamento: 18:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA