Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Usa, sparatoria in scuola elementare: feriti 2 bambini e un insegnante

Mercoledì 28 Settembre 2016
Usa, sparatoria in scuola elementare: feriti 2 bambini e un insegnante

Terrore in South Carolina, a Townville, dove un 14enne ha primo ucciso a casa il padre di 47 anni a colpi di pistola e poi ha raggiunto in auto una scuola elementare a pochi chilometri aprendo il fuoco contro i bambini e insegnanti che erano nel cortile. Alla fine, per fortuna, si contano solo tre feriti: due alunni e un maestro.

Appena diffusa la notizia della sparatoria, per alcuni momenti l'America ha rivissuto l'incubo della strage di Sandy Hook, la scuola elementare di Newtown, in Connecticut, dove nel 2012 per mano di un ventenne, Adam Lanza, morirono 20 bimbi e sei adulti. Una delle stragi più terribili della storia degli Stati Uniti. I due bimbi rimasti feriti non sarebbero comunque in fin di vita. Insieme all'insegnante sono stati trasportati in ospedale in elicottero. Non vi sarebbe alcun legame fra il ragazzo e la scuola presa di mira.

Immediato l'intervento della polizia, comprese le teste di cuoio, con la scuola prima messa in 'lockdown' e poi evacuata. I bambini sono stati trasportati con un bus nei locali di una vicina chiesa dove sono stati consegnati ai genitori. La madre di uno degli alunni ha detto che alcuni bambini si sono nascosti nei bagni durante l'attacco. Sono circa 280 gli alunni che frequentano la Townville Elementary School, più 30 persone tra personale docente e impiegati. Si tratta di un'area a carattere rurale all'estremo ovest della South Carolina, non distante dall'autostrada che collega le città di Charlotte e di Atlanta. L'allarme è cessato quando gli investigatori, una volta compiuto l'arresto dell'adolescente, hanno assicurato che non c'era più nessuna persona in fuga o ricercata. 

Ultimo aggiornamento: 30 Settembre, 13:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA