Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Spagna, caldo killer: oltre 1000 morti in una settimana. È allarme

Giovedì 21 Luglio 2022
Spagna, ondata di caldo killer: oltre 1000 morti per le alte temperature

Sono 1047 i morti attribuibili alle alte temperature dell'ondata di caldo che ha invaso la Spagna. Lo notifica l'Istituto di Sanità Carlos III (ISCIII) gestito dal Ministero della Salute. In questo periodo, che va dal 10 al 19 luglio, lunedì e martedì sono stati i giorni con i decessi più stimati, 184.

Caldo, quanto durerà? Il meteorologo: «Almeno fino a luglio in emergenza»

Martedì toccato il record di 184 decessi per il caldo

Secondo le statistiche del Daily Mortality Monitoring System (MoMo) dell'Istituto Superiore di Sanità Carlos III, sono in aumento i decessi “osservati e stimati” per cause riconducibili all'eccesso di temperatura : domenica 10 si sono registrati 15 decessi; lunedì 28; 41 il martedì; 60 il mercoledì; 93 il giovedì; 123 il venerdì e 150 il sabato. Domenica 17 la cifra è salita a 169, mentre lunedì e martedì si è ripetuto il numero di 184 morti. 

 

Vittime anziani e fragili 

Nel numero totale delle oltre mille vittime, si stima che la maggiorparte (675) abbiano più di 85 anni, 241 abbiano tra i 75 e gli 84 mentre altre 88 sarebbero morte tra i 65 ei 74 anni. Gli anziani sono dunque i soggetti più esposti al rischio di colpi di calore potenzialmente letali: disidratazione, scompenso o malattie croniche sono fattori di rischio che bisogna tenere in considerazione.  

A giugno 829 morti 

La cifra di questi giorni è simile a quella registrata durante la prima ondata di caldo che aveva colpito la Spagna a giugno per 8 giorni.  È stata la peggiore ondata di temperatura dal 1981, con picchi sopra i 40 gradi in molte città: a Andújar (Jaén) il 17 giugno sono stati registrati 44,5 gradi. A causa delle alte temperature, il 18 e il 19 giugno si sono registrati 206 decessi. In tutto le autorità spagnole stimano che siano morte 829 persone durante l'ondata di calore di giugno: decessi che altrimenti sarebbero stati evitabili con temperature più basse. 

Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 10:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA