CORONAVIRUS

Covid Spagna, senza coprifuoco si torna in piazza. Ma gli esperti temono boom di contagi tra i giovani

Martedì 11 Maggio 2021
Spagna, senza coprifuoco i giovani tornano in piazza. Ma gli esperti temono boom di nuovi contagi

Gli esperti in Spagna lanciano l'allarme: le scene viste nelle piazze spagnole già dalla prima notte tra sabato e domenica rischiano di avere ripercussioni in quanto a contagi Covid specialmente tra i giovani, che subito si sono riversati in strada per festeggiare il ritorno alla «libertà». Secondo gli epidemiologi, siccome questa fascia della popolazione non è ancora vaccinata, er queste persone «i rischi e le probabilità di contagiarsi sono le stesse di prima» ha detto in conferenza stampa Fernando Simn, responsabile dell'emergenza Covid del ministero della Sanità.

Spagna, emergenza finita: coprifuoco via quasi ovunque

«Fino a due giorni fa», ha affermato, «avrei detto che avevamo buone possibilità di evitare una quarta ondata. Adesso non lo so». La sua speranza, ha aggiunto, è che un eventuale incremento dei casi sia «circoscritto» e non generalizzato. «Non c'è dubbio che nei prossimi giorni ci sarà un'esplosione di casi, perché i gruppi che sono stati più coinvolti in questo tipo di attività sono proprio quelli meno protetti», ha sostenuto da parte sua l'epidemiologo Quique Bassat, intervistato dalla televisione pubblica spagnola (Rtve).

«C'è il rischio di un'ondata o incremento dei casi in estate tra persone più giovani», ha aggiunto Daniel Lopez Acuna, consultato dalla stessa televisione. L'incidenza dei contagi di Covid attualmente registrata in Spagna è, in media, di 188,97 ogni 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni. Si tratta di quasi dieci punti in meno rispetto a venerdì scorso, quando era stata fornito l'ultimo aggiornamento ufficiale prima di quello odierno.

Ultimo aggiornamento: 18:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA