Spagna, rissa choc in Erasmus:
2 dei 4 fermati sono napoletani

ARTICOLI CORRELATI
di Elena Marisol Brandolini

8
  • 3097
BARCELLONA L’alba di un sabato mattina nella Punta San Felipe di Cadice, in Andalusia. Nella zona dei locali, nei pressi della sala Momart, comincia, o più probabilmente continua per la strada, una rissa già iniziata all’interno del locale tra quattro giovani di nazionalità italiana, di età compresa tra i 22 e i 30 anni, giunti nella località andalusa per realizzare un progetto Erasmus, e un gruppo di giovani locali. Almeno due delle persone arrestate sarebbero originarie del napoletano.
 


La baruffa in strada inizia con una spinta, poi un ragazzo dà un pugno ad un altro, facendolo cadere. A questo punto interviene un terzo, sferrando un calcio sulla testa del giovane a terra, che rimane privo di conoscenza. Attorno le urla e il pianto degli amici, che cercano di rianimare il giovane gaditano. L’aggressione viene ripresa integralmente da un video che arriva al Diario de Cadiz e che perciò ne dà la notizia. Il diverbio è scoppiato in un primo momento nella frequentata discoteca Mommart ed è poi proseguito all’esterno del locale, intorno alle sette del mattino, sulla banchina del porto nella zona di Punta de San Felipe. Un ritrovo abituale per i giovani del posto e per gli studenti Erasmus, dove episodi simili avverrebbero di frequente. A girare il video è stato lo stesso addetto alla sicurezza del locale, tanto che un’amica degli italiani gli ha urlato contro perché non si è invece dato da fare per separare i ragazzi.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 25 Maggio 2019, 23:00 - Ultimo aggiornamento: 26 Maggio, 12:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-05-26 19:56:34
Assurdo !!!! speriamo che lo spagnolo si riprenda.
2019-05-26 19:26:23
In tutti i tg e anche quì si scrive che 2 sono campani, e gli altri due di dove sono?
2019-05-26 13:16:21
Dalle scene si evince che quello che ha avuto la peggio ha comunque provato ad attaccare...ad ogni modo per rissa aggravata dovrebbero essere condannati anche gli spagnoli ma chi ha sferrato il pugno e quell'altro il calcio siamo sul tentato omicidio....ad ogni modo tutto da condannare
2019-05-26 12:48:46
ANCHE AI MIEI tempi molti volevano l' Erasmus in Spagna perchè credevano di andare in una lunga vacanza.
2019-05-26 12:38:52
Sferrare un calcio in testa ad una persona inerme a terra è un atto bestiale e vile che non ammette attenuanti. E pensare che costoro sarebbero studenti univeritari..............................

QUICKMAP