Spagna, ad agosto 5 milioni di passeggeri negli aeroporti: +172% rispetto al 2020

Lunedì 20 Settembre 2021
Spagna, ad agosto 5 milioni di passeggeri negli aeroporti: +172% rispetto al 2020

I turisti tornano in Spagna. E lo hanno cominciato a fare da questa estate, quando sono arrivati 5 milioni di passeggeri dagli aeroporti internazionali nel mese di agosto, un aumento del 172% rispetto allo stesso mese del 2020, secondo i dati pubblicati lunedì da Turespana. Questa cifra raggiunge già quasi la metà (48,6%) degli arrivi di passeggeri internazionali che si sono verificati nell'agosto 2019, prima della pandemia, un mese in cui sono stati registrati valori record. Il ministro dell'industria, del commercio e del turismo, Reyes Maroto, ha sottolineato che questi dati confermano che la tendenza di graduale recupero dei viaggiatori internazionali che ha iniziato lo scorso marzo si sta consolidando. «I progressi nella vaccinazione della popolazione, insieme agli strumenti messi in atto per rafforzare la Spagna come destinazione sicura, come il certificato digitale Covid-Ue, hanno permesso a più di 5 milioni di passeggeri aerei internazionali di venire in Spagna», ha sottolineato Maroto.

Roma, apre un B&B alle Canarie, ma per l’Atac la capostazione è in malattia. Così si è tradita

Turismo, per gli italiani i viaggi all'estero ancora lontani dai livelli pre-pandemia: scelti solo dal 26%

I paesi di origine

Secondo i dati di Turespana, l'aumento dei passeggeri internazionali è stato registrato nei principali paesi, con il Regno Unito per la prima volta nel 2021 come mercato principale.In particolare, gli arrivi di passeggeri dagli aeroporti britannici sono triplicati rispetto allo stesso mese del 2020 (+212,6%) e hanno raggiunto 821.853 viaggiatori, che sono andati principalmente alle isole Baleari. Il secondo paese di origine dei passeggeri internazionali verso la Spagna è stata la Germania, con 803.558 viaggiatori nel mese di agosto, la cui destinazione principale erano le Isole Baleari. Seguono Francia (540.679), Italia (491.698), Paesi Bassi (369.269), Svizzera (221.369), Belgio (203.404), Portogallo (136.907), Irlanda (119.781), Polonia (113.527) e Danimarca (90.951). Tutti questi paesi hanno registrato una crescita superiore al 75% rispetto all'agosto 2020, con aumenti superiori al 400% nel caso di Danimarca e Irlanda. Rispetto all'agosto 2019, quando non c'era la pandemia, l'Olanda è il paese che mostra il maggior grado di recupero, raggiungendo il mese scorso l'83% dei passeggeri emessi due anni fa; seguita dalla Polonia (80,9%) e dalla Francia (73,5%). Nel mese di agosto, le Isole Baleari sono state la principale comunità autonoma di destinazione per i passeggeri internazionali, rappresentando più di un quarto degli arrivi (25,9% e 1,29 milioni di viaggiatori). Seguono la Comunità di Madrid (18,4% e 923.738 passeggeri), la Catalogna (18,3% e 915.387), l'Andalusia (12,3% e 615.809), le Isole Canarie (11,5% e 574.345) e la Comunità di Valencia (11,4% e 570.081).

Ultimo aggiornamento: 21 Settembre, 10:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA