CORONAVIRUS

Usa, Blinken: «Cina sia trasparente su origine Covid»

Domenica 13 Giugno 2021
Usa, Blinken: «Cina sia trasparente su origine Covid»

Gli Stati Uniti invitano la Cina a collaborare a proposito dell'origine del virus. È stato Anthony Bliken, segretario di Stato americano, a rivolgere un'esortazione alla «cooperazione» e alla «trasparenza» al direttore della Commissione Affari Esteri del Partito Comunista Cinese, Yang Jiechi. Negli Stati Uniti si fa sempre più largo l'ipotesi di una fuga dal laboratorio di Wuhan. Nel corso di una conversazione telefonica, Blinken ha sottolineato «la necessità» di un approfondimento dell'indagine degli esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in Cina, secondo quanto riferito da una nota del Dipartimento di Stato americano.

Covid, Von der Leyen: «Dobbiamo sapere da dove è arrivato il virus»

Covid, sull'origine del virus Ue e Usa chiedono indagine «libera da interferenze». E spunta un rapporto segreto

Il capo della diplomazia di Washington ha poi invitato Pechino a «cessare la sua campagna di pressione contro Taiwan» e «a risolvere pacificamente» le questioni relative all'isola. Inoltre ha espresso la «preoccupazione» degli Stati Uniti per «il genocidio in corso e i crimini contro l'umanità» che prendono di mira i musulmani uiguri nello Xinjiang, ma anche per il «deterioramento degli standard democratici a Hong Kong».

Ultimo aggiornamento: 14 Giugno, 10:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA