Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Taiwan, Cina invia 5 navi e 30 jet intorno all'isola. Pechino: «Visita della delegazione Usa è una grave violazione»

Lunedì 15 Agosto 2022
Taiwan, Cina invia 5 navi e 30 jet intorno all'isola. Pechino: «Visita della delegazione Usa è una grave violazione»

Taiwan ancora al centro dello scontro tra Cina e Stati UnitiIl ministero della Difesa di Taiwan, nel giorno dell'annuncio di «una missione di pattugliamento e di combattimento congiunta» da parte delle forze armate cinesi in risposta alla visita a Taipei della delegazione del Congresso Usa, ha rilevato alle 17 locali (11 in Italia) 5 navi da guerra e 30 caccia, con 15 che hanno volato attraverso la linea mediana dello Stretto di Taiwan, l'area cuscinetto non ufficiale che Pechino ha detto di aver cancellato. «Condanniamo l'Esercito popolare di liberazione per aver messo a repentaglio la pace e la sicurezza della nostra regione con gli annunci di esercitazioni militari», si legge in una nota.

La visita della delegazione del Congresso Usa guidata dal senatore Ed Markey «viola in modo flagrante il principio della 'Unica Cinà e i tre comunicati congiunti sino-americani, nonché la sovranità e l'integrità territoriale della Cina, inviando un segnale sbagliato alle forze separatiste dell'indipendenza di Taiwan ed esponendo del tutto il vero volto degli Stati Uniti come disgregatori e distruttori di pace e stabilità nello Stretto di Taiwan». Lo afferma in una nota il portavoce del ministero della Difesa cinese Wu Qian, per il quale Taiwan è «della Cina e non è consentita alcuna interferenza straniera».

Taiwan, gli Usa insistono: arrivata nell’isola delegazione del Congresso dopo il caso-Pelosi

Nuove tensioni 

A quasi due settimane dalla disputa sulla visita a Taiwan della speaker della Camera dei rappresentanti Usa Nancy Pelosi, la visita di un'altra delegazione statunitense a Taipei ha innescato nuove tensioni con Pechino. Il presidente di Taiwan Tsai Ing-wen ha ricevuto lunedì i cinque membri del Congresso guidati dal senatore democratico Ed Markey al palazzo presidenziale, secondo quanto riferito dai media locali. La parte cinese ha parlato di un'altra «provocazione» e ha annunciato nuove manovre intorno a Taiwan. 

La Cina ha reso noto di aver condotto nuove esercitazioni militari intorno a Taiwan. L'annuncio segue l'arrivo a sorpresa ieri nell'isola di una delegazione del Congresso Usa, a meno di due settimane dalla visita della speaker della Camera Nancy Pelosi, che ha provocato la dura risposta di Pechino.

 

«Il 15 agosto, il Teatro Orientale dell'Esercito Popolare di Liberazione Cinese ha organizzato una pattuglia multi-servizio congiunta di prontezza al combattimento ed esercitazioni di combattimento nel mare e nello spazio aereo intorno a Taiwan», ha dichiarato l'esercito cinese in un comunicato. Pechino ha definito le esercitazioni un «deterrente» contro Washington e Taipei alla luce della visita sull'isola della delegazione del Congresso americano.

Ultimo aggiornamento: 13:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA