Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Trovati i resti di una nave da guerra britannica affondata nel 1682

Lunedì 13 Giugno 2022 di Marta Ferraro
Trovati i resti di una nave da guerra britannica affondata nel 1682

Alcuni esploratori e storici hanno ritrovato il relitto di una delle navi più importanti del XVII secolo, che affondò nel 1682 mentre trasportava un futuro re d'Inghilterra, Irlanda e Scozia, come riporta la Bbc.

Si tratta dell'Hms Gloucester, che mentre navigava dall'Inghilterra meridionale alla Scozia, si incagliò sui banchi di sabbia al largo della città di Great Yarmouth, sulla costa orientale dell'Inghilterra. Affondò nel giro di un'ora, causando la morte di alcune centinaia di persone tra membri dell'equipaggio e passeggeri. Uno dei sopravvissuto fu James Stuart, figlio del re Carlo I, che in seguito regnò come Giacomo VI di Scozia e Giacomo I d'Inghilterra.

I fratelli Julian e Lincoln Barnwell hanno trovato  il relitto della nave da guerra Gloucester nel 2007 dopo quattro anni di ricerche. L'identità della nave è stata confermata nel 2012. Tuttavia, la scoperta è stata resa pubblica, come riporta  solo qualche giorno fa a causa del tempo impiegato per confermare l'identità della nave e della necessità di proteggere il sito storico.

Claire Jowitt, esperta di storia marittima presso l'University of East Anglia, ha affermato che l'affondamento è stato uno dei «momenti più importanti della storia inglese», poiché causò quasi la morte dell'erede cattolico del trono Protestante in un momento storico in cui c'era una grande tensione politica e religiosa nel paese. «Se fosse morto, la storia della Gran Bretagna e dell'Europa sarebbe stata molto diversa», ha spiegato Jowitt. «Penso che questa sia una capsula del tempo che ci dà la possibilità di scoprire molto sulla vita a bordo di una nave del XVII secolo», ha aggiunto. 

Video

Per ora non è prevista la rimozione dei resti del Gloucester perché sono in gran parte sepolti sotto la sabbia, tuttavia è in programma una mostra per il prossimo anno al Norwich Castle Museum and Art Gallery.

Ultimo aggiornamento: 16:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA