Trump ordinò al suo avvocato di mentire al Congresso sul suo grattacielo a Mosca

Trump ordinò al suo avvocato di mentire al Congresso sul suo grattacielo a Mosca
Nuova tegola su Trump. Secondo il sito BuzzFeed, che cita fonti investigative, il presidente Usa ordinò al suo ex avvocato Michael Cohen di mentire al Congresso sulle trattative per costruire una Trump Tower a Mosca. Tutto ciò emergerebbe dalle carte in mano al procuratore speciale che indaga sul Russiagate, Robert Mueller. Trump avrebbe anche appoggiato il piano messo a punto da Cohen di recarsi in visita in Russia durante la campagna presidenziale con l'obiettivo di incontrare il presidente Vladimir Putin. «Fai che avvenga», avrebbe detto il tycoon al suo legale. 

La Commissione intelligence della Camera avvierà un'indagine. «L'accusa secondo cui il presidente potrebbe aver istigato allo spergiuro davanti alla nostra commissione, nel tentativo di limitare le indagini e coprire i suoi rapporti commerciali con la Russia, è tra le più gravi fino ad oggi», ha detto il presidente della Commissione Adam Schiff: «Faremo ciò che è necessario per scoprire se è vero». Se l'accusa fosse fondata, secondo i media, si potrebbe configurare l'ipotesi di un impeachment per ostruzione della giustizia.
Venerdì 18 Gennaio 2019, 10:26 - Ultimo aggiornamento: 18-01-2019 16:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP