La «Verità» di Trump contro Facebook e Twitter, ecco il suo nuovo social: Truth

Martedì 18 Gennaio 2022 di Luca Marfé
La «Verità» di Trump contro Facebook e Twitter, ecco il suo nuovo social: Truth

È giunto il momento: ecco Truth, il social di Donald Trump.

La “Verità”, almeno secondo il tycoon. Con l’intento dichiarato di combattere «la tirannia di Big Tech», ovvero di farla pagare ai tanto odiati Facebook e Twitter per averlo fatto fuori dall’universo digitale.

E proprio a Twitter dovrebbe assomigliare, e tanto. In buona sostanza ricalcato sui cinguettii dell’uccellino bianco a sfondo azzurro, ma con un piccolissimo particolare a margine: nessun limite, nessuna regola, nessuna censura.

Ciò che promette insomma, specie al popolo dell’ex presidente, è la libertà assoluta di potersi esprimere liberamente su qualsiasi tema, anche a rischio di sfociare nella rabbia, che in una certa America aleggia ancora e forte.

Imminente oramai, privo di una data ufficialmente annunciata, ma già visibile in pre ordine sull’Apple Store a stelle e strisce.

Il 21 febbraio si comincia.

A un anno e poco più, dunque, dalla defenestrazione definitiva ordinata al tempo da Mark Zuckerberg e Jack Dorsey.
Proprio a danno di Trump, che di strillare, comunque, non ha smesso mai:

«Viviamo in un mondo in cui i talebani godono di una presenza digitale enorme, mentre un presidente americano è stato messo a tacere e vergognosamente».

Ragionamento che addirittura tiene, ad esempio se si tiene conto di chi, un giorno sì e l’altro pure, inneggia alla distruzione di Israele.

Video

Ne vedremo e ne leggeremo delle belle.
Per quanto si possa essere d’accordo o meno, Donald Trump promette battaglia.


(Il 21 febbraio, negli Stati Uniti, si celebra il Giorno dei Presidenti)

Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio, 07:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA