Tunisia reintroduce test Pcr obbligatorio in entrata. Si teme il diffondersi della nuova sottovariante Delta

Domenica 24 Ottobre 2021
SHOWCASE - Tunisia reintroduce test Pcr obbligatorio in entrata. Si teme il diffondersi dela nuova sottovariante Delta

In Tunisia torna l'obbligo di test Pcr negativo in ingresso nel Paese. Una misura che mira al contenimento del contagio della nuova sottovariante Delta. Il test, obbligatorio anche per i vaccinati, dovrà essere effettuato non oltre 72 ore prima dell'imbarco. Lo ha reso noto il ministero della Salute di Tunisi in una nota precisando che tali misure entraranno in vigore il 27 ottobre prossimo.

Rimarranno esenti da tali disposizioni solo i minori di età inferiore ai dodici anni. I viaggiatori non vaccinati o che non hanno completato il programma di vaccinazione dovranno sottoporsi a proprie spese a una quarantena di sette giorni in uno degli hotel appositamente dedicati e potranno eseguire un test Pcr il sesto giorno.I viaggiatori in arrivo sul suolo tunisino verranno sottoposti a campione a test antigenici, fanno sapere le autorità sanitarie tunisine, aggiungendo che coloro il cui test avrà esito positivo saranno trasferiti nei centri di quarantena. 

 

Ultimo aggiornamento: 17:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA