Studentessa uccide la compagna di scuola davanti a tutta la classe: «L'accoltellava e rideva»

Diciassettenne uccide la compagna di scuola davanti a tutta la classe: «L'accoltellava e rideva»
di Silvia Natella

0
  • 136
Rischia una condanna per omicidio di primo grado Tanaya Lewis, una studentessa di 17 anni arrestata dopo aver accoltellato a morte una compagna di scuola. L'adolescente aveva premeditato l'aggressione dal momento che si era munita di un coltello da cucina a lama dritta per poi pugnalare la sedicenne Dayna Gibson alla Fitzgerald High School a Warren, nel Michigan (Stati Uniti), il 12 settembre scorso.

I testimoni affermano che Tanaya Lewis stava sorridendo e ridendo durante l'attacco e al momento si trova in carcere senza la possibilità di godere della libertà vigilata. L'aggressione è avvenuta davanti ai compagni e all'insegnante, come riporta l'Independent. 

Secondo il commissario della polizia di Warren, Bill Dwyer, le due ragazze stavano discutendo a causa del ragazzo  di Tanaya intorno alle 8.30 del mattino. Venti testimoni hanno confermato le quattro pugnalate, due alla schiena e due al petto. La vittima è morta in ospedale un'ora dopo la perforazione di un polmone. 



«La premeditazione non è da escludere in questo caso - ha detto il procuratore della contea di Macomb, Eric Smith - dal momento che ha portato un coltello a scuola e inseguiva la vittima per tutta la scuola».

«I dirigenti scolastici stanno lavorando a stretto contatto con il dipartimento di polizia, oltre a condurre un'indagine interna», fanno sapere dalla Fitzgerald High School.
Domenica 16 Settembre 2018, 11:21 - Ultimo aggiornamento: 16-09-2018 15:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP