Guerra Ucraina, spunta una croce bianca sui carri armati che hanno guidato la controffensiva contro i russi. Cosa significa

Ucraina, la croce bianca sui carri armati che hanno guidato la controffensiva contro i russi
Ucraina, la croce bianca sui carri armati che hanno guidato la controffensiva contro i russi
Sabato 10 Settembre 2022, 19:41 - Ultimo agg. 11 Settembre, 12:07
3 Minuti di Lettura

Una croce bianca è apparsa sempre più spesso sull'equipaggiamento militare delle forze armate ucraine. Alcuni rappresentanti delle autorità hanno persino iniziato a utilizzare il simbolo nei loro messaggi. A loro volta, gli ucraini sono persino riusciti a definire la controffensiva delle forze armate «una crociata degli ucraini contro i russi».  Quindi cosa significa questo strano simbolo e perché le forze armate lo usano sul loro equipaggiamento? La croce ha una storia molto antica. La croce equilatera è chiamata "catacomba" o "segno di vittoria". È apparso al tempo dell'imperatore romano Costantino (306-337 d.C.).

La tradizione

Secondo la leggenda, il pagano Costantino nel 312, prima della battaglia con il suo rivale Massenzio, sovrano d'Italia, ricevette una visione di Cristo: «Sotto questo segno vincerai». Quindi ordinò ai suoi soldati di mettere l'immagine di una croce equilatera sui loro scudi e vinse il Permoga. Successivamente, Costantino permise che il cristianesimo fosse praticato in tutto l'Impero Romano. Pertanto, questa croce divenne un simbolo del trionfo del cristianesimo sul paganesimo.

Controffensiva ucraina rompe il fronte a Nord-Est. Kiev: Kupiansk libera, soldati russi in fuga da Izyum. E Mosca invia 1.300 miliziani ceceni a Kherson

Il simbolo della controffensiva

Sulle terre ucraine, una croce equilatera bianca è storicamente considerata lo stendardo dei cosacchi. È raffigurato, in particolare, sulla bandiera del 1651, che è conservata nel Museo di Stoccolma. La croce è anche sulla bandiera di Hetman Bohdan Khmelnytskyi. Anche i leader ucraini moderni supportano le tradizioni. Così, il capo dell'ufficio del presidente Andriy Yermak ha pubblicato una croce bianca sul suo profilo Telegram in segno di sostegno alla controffensiva su larga scala delle forze armate ucraine.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA