Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Drone ucraino precipita a Zagabria: cratere di tre metri in un parcheggio. «Incidente molto serio»

Venerdì 11 Marzo 2022
Ucraina, drone di ricognizione proveniente dalla zona di guerra si schianta a Zagabria: cratere di tre metri in un parcheggio

Un drone militare proveniente dall'Ucraina si è schiantato la scorsa notte a Zagabria, in Croazia. A confermare che il velivolo - inizialmente non identificato - sia un mezzo militare arrivato dalla zona di guerra, è stato il primo ministro croato Andrej Plenković, precisando che sono in corso indagini per accertare tutte le circostanze dell'incidente. Il velivolo è entrato nello spazio aereo della Croazia dall'Ungheria, volando in direzione da est a ovest, a un'altitudine di circa 1.300 metri e a una velocità di 700km/h. 

Dai droni Bayraktar ai Peacemaker: le armi 2.0 con cui l'Ucraina sta fermando la Russia

 

Drone decollato da Odessa

Secondo i primi rilevamenti, dovrebbe trattarsi di un drone da ricognizione del tipo Tu-141 di produzione sovietica, utilizzato dall'esercito ucraino. Avendo un raggio d'azione di 1.000 km, si presume sia decollato dalla zona di Odessa, la città assediata dai russi nel sud dell'Ucraina. 

Il drone nell'urto ha creato un cratere di circa tre metri provocando danni ad alcune automobili parcheggiate nelle vicinanze, in un quartiere densamente abitato. Non ci sono feriti. Poiché l'urto non ha provocato un incendio si suppone che il velivolo fosse rimasto senza carburante.

LE REAZIONI - «Si tratta di un incidente molto serio ma molto probabilmente non si tratta di una minaccia rivolta contro la Croazia».

Lo ha riferito il ministero della Difesa croato in relazione al drone che nella tarda serata di ieri si è schiantato a Zagabria. Prima di precipitare, il velivolo è rimasto nello spazio aereo croato sette minuti, mentre sull'Ungheria ha probamente volato per circa quaranta minuti.

Ultimo aggiornamento: 19:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA