Ucraina, via a esercitazioni militari con Usa e Paesi Nato: coinvolti 6.000 soldati

Martedì 21 Settembre 2021
Ucraina, via a esercitazioni militari con Usa e Paesi Nato: coinvolti 6.000 soldati

Seimila soldati provenienti da 15 paesi: è questo il contingente a cui ha dato vita l'Ucraina che ieri ha avviato le esercitazioni militari congiunte con gli Stati Uniti e altri Paesi della Nato, in un contesto di persistenti tensioni con la Russia per il sostegno dato agli insorti nell'est del Paese. Le esercitazioni militari annuali Rapid Trident, che si svolgono nell'Ucraina occidentale fino al primo ottobre, coinvolgono appunto circa 6.000 soldati provenienti da 15 Paesi, ha affermato il ministero della Difesa ucraino in una nota. Il capo delle esercitazioni, il generale di brigata Vladyslav Klochkov, ha affermato che le esercitazioni sono «un passo importante verso l'integrazione europea dell'Ucraina».

Bollette, scoppia la guerra del gas: l'Europa contro Mosca

«L'esercito ucraino, che ha fatto fronte all'aggressione russa per otto anni, condividerà la sua esperienza di combattimento unica con i suoi colleghi internazionali», ha aggiunto. Le esercitazioni iniziano una settimana dopo quelle svolte congiuntamente da Russia e Bielorussia, che hanno coinvolto 200.000 persone, tra le più imponenti degli ultimi anni. Più di 13.000 persone sono state uccise da quando è scoppiata l'insurrezione dei ribelli nelle regioni orientali di Donetsk e Lugansk nell'aprile 2014 in seguito all'annessione della Crimea da parte della Russia dall'Ucraina.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 15:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA