CORONAVIRUS

Marito e moglie muoiono tenendosi per mano dopo aver combattuto per un mese contro Covid

Sabato 12 Settembre 2020 di Marta Ferraro
​Una coppia muore tenendosi per mano quattro minuti l'uno dall'altra dopo aver combattuto per un mese contro Covid-19

Un uomo e una donna americani sono morti a pochi minuti l'uno dall'altra, dopo aver combattuto per diverse settimane contro il Coronavirus. Johnny Lee Peoples, 67 anni, e sua moglie Cathy Darlene, 65 anni, sono morti in un centro medico della città di Charlotte, North Carolina, USA.

Johnny e Cathy sono stati sposati per 48 anni e hanno contratto il virus all'inizio di agosto. Secondo il figlio Shane, dopo 30 giorni le condizioni di salute dei suoi genitori «sono peggiorate» e il personale medico dell'unità di terapia intensiva ha deciso di riunirli nella stessa stanza. «Si sono presi per mano (..) e sono morti a quattro minuti di distanza», ha raccontato il figlio della coppia a wbtv.
Shane Peoples assicura che è stata un'esperienza difficile quella vissuta dalla coppia durante la malattia e che le loro condizioni di salute sono peggiorate rapidamente. All'inizio avevano solo febbre e perdita di gusto, ma dopo due settimane è stato necessario ricoverare entrambi in terapia intensiva. Questo è il motivo per cui il giovane ha invitato le persone a prendere molto sul serio le disposizioni per arginare il diffondersi del Covid-19.

Il racconto su Fb della fine della coppia

«Le vite di mamma e papà sono state rubate da un virus su cui molti scherzano quotidianamente o semplicemente credono che sia una bufala. Al contario, entrambi avevano preso sul serio questa pandemia, ma si sono ammalati e sono mort», ha scritto Shane sul suo profilo Facebook.

Johnny era un sergente dell'esercito americano e lavorava per il sistema carcerario della Carolina del Nord. Cathy, invece, ha lavorato come assistente per l'infanzia in età prescolare, assistente didattica e tecnico di laboratorio. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA