Uragano Fiona, danni «catastrofici» e blackout a Porto Rico: venti a 150 km/h, città isolate e allagamenti

Uragano Fiona, danni e blackout in Repubblica Dominicana: venti a 150 km/h, città isolate e blackout
Uragano Fiona, danni e blackout in Repubblica Dominicana: ​venti a 150 km/h, città isolate e blackout
Lunedì 19 Settembre 2022, 17:40 - Ultimo agg. 22:41
3 Minuti di Lettura

L'uragano Fiona sta portando forti piogge nella Repubblica Dominicana, dove ha toccato terra questa mattina con venti a 150 chilometri orari e raffiche ancora più elevate. Le piogge si registrano soprattutto nell'est e nel nord-est del Paese, dove si segnalano danni, allagamenti, strade bloccate, alberi e pali della luce abbattuti e interruzioni di corrente, riporta il sito d'informazione Listin Diario. Fiona è il primo uragano ad entrare nella Repubblica Dominicana dopo il potente Ivan nel 2004. L'ingegnere Francisco Holgun, dell'agenzia nazionale di meteorologia Onamet, ha riferito che gli acquazzoni associati all'uragano potrebbero estendersi fino a giovedì. Nel distretto di Bavarò, nell'est, alcune località sono rimaste isolate, ha riferito il sindaco Manolin Ramirez. Inoltre, almeno 26 case sono state scoperchiate del tetto, le finestre del municipio sono state infrante e i cittadini sono stati evacuati in diversi rifugi. Secondo le previsioni, le precipitazioni in Repubblica Dominicana saranno comprese tra 100 e 300 millimetri, anche se potrebbero essere più elevate in punti isolati e raggiungere circa 450 millimetri. Data questa situazione, viene mantenuto l'allarme per allagamenti urbani, esondazioni di fiumi e frane. Fiona è arrivato nella Repubblica Dominicana dopo aver colpito Puerto Rico ieri, provocando danni «catastrofici» e un blackout generale.

 

Danni catastrofici in diverse aree a Porto Rico

L'uragano Fiona che si è abbattuto su Porto Rico, prima di toccare terra sulla costa della Repubblica Dominicana, ha messo fuori uso le centrali elettriche dell'isola, provocando danni definiti "catastrofici". Frane, strade bloccate, alberi e linee elettriche caduti e un ponte crollato nella città di Utuado, nella regione montuosa centrale, sono parte della distruzione, ha dichiarato il governatore Pedro Pierluisi in una conferenza stampa. A Porto Rico, l'intero territorio di oltre tre milioni di persone è rimasto senza corrente all'avvicinarsi dell'uragano. Oggi l'azienda elettrica dell'isola ha dichiarato sul suo sito web di aver «rialimentato alcuni circuiti», ma non ha fornito cifre sul numero di persone che hanno ricevuto l'elettricità. Il Centro uragani ha declassato Fiona a tempesta tropicale a Porto Rico, ma ha avvertito che piogge e alluvioni e improvvise potrebbero continuare a colpire l'isola. L'uragano ha anche lasciato circa 196.000 persone senza acqua potabile a causa di interruzioni di corrente e fiumi in piena, hanno detto i funzionari. L'uragano ha toccato terra a Porto Rico domenica pomeriggio come uragano di categoria 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA