Usa e Covid, la rivoluzione di Biden: più mascherine per tutti

Giovedì 13 Gennaio 2022 di Luca Marfé
Usa e Covid, la rivoluzione di Biden: più mascherine per tutti

Altro giro, altro annuncio: Joe Biden promette mascherine gratis per tutti.

Nello specifico, «mascherine di alta qualità», disponibili per tutti gli americani «nelle prossime settimane», capaci di contenere la nuova ondata di Covid-19 e la conseguente impennata di ospedalizzazioni.

Iniziativa interessante, addirittura lodevole, per carità.

Ma c’è un “però”.

La variante Omicron, infatti, sembra aver riportato gli Stati Uniti alla casella di partenza.

È come se l’America stesse ripassando per il “via”.

Da New York a Los Angeles, passando per (quasi) tutte le principali città americane, il sentimento più diffuso è naturalmente quello della stanchezza.

Video

Come del resto, nel mondo intero.
Nel resto del mondo, però, nessuno aveva mai un granché promesso nessuna «indipendenza dal virus». Cosa che invece aveva fatto proprio Biden, oramai un anno fa, nella primavera che sarebbe sfociata poi in quel 4 luglio, rimasto giorno dell’Indipendenza americana, e tra virgolette “basta”.

Insomma, dopo una coda di gestione Trump, a dir poco rocambolesca, e alla seconda primavera Biden, siamo alla proverbiale montagna che ha partorito un topolino: più mascherine per tutti.

Con quelle chirurgiche, e in generale di stoffa, da spedire in archivio. E con l’indicazione degli esperti che puntano tutto sui modelli N95 e KN95, paragonabili alle europee Ffp2. Con annessi problemi, peraltro, di adattamento al volto dei bambini per cui risultano poco ergonomiche e dunque assai inadatte. Ulteriore dilemma, soltanto apparentemente banale, da risolvere, e da risolvere pure in fretta.

Il presidente si muove nella giusta direzione, ribadendo in parallelo l’importanza dei vaccini.
Ma è lento, manca la tanto agognata rivoluzione.

La Casa Bianca ci prova, ma annaspa.
Politicamente, oramai, serve un miracolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA