Covid, l'appello di un italiano in Marocco: «Aiuto, sono nell'ospedale sbagliato». Poi Valter muore, aveva 59 anni

Martedì 3 Novembre 2020
Covid, l'appello di un italiano in Marocco: «Aiuto, sono nell'ospedale sbagliato». Poi Valter muore, aveva 59 anni

«Amici, sento la vostra vicinanza. La situazione è dura ma combatto». Il post è del 22 ottobre. Un messaggio di speranza, oggi invece la triste notizia: il Covid fa la prima vittima tra gli italiani residenti in Marocco. La comunità perde Valter Guiducci, 59 anni, livornese, imprenditore del settore edile. Nei giorni scorsi era stato ricoverato in gravi condizioni nell'ospedale di Casablanca, la città dove risiedeva ormai da molti anni.

 

E così ci risono, positivo al COVID 19, la seconda volta in 10 mesi. Ormai ci ho fatto l’abbonamento. A parte febbre a...

Pubblicato da Valter Guiducci su Martedì 13 ottobre 2020

 

Era la seconda volta che risultava positivo al Covid in 10 mesi, come lui stesso aveva raccontato sui social. Il 21 ottobre, capisce che la sua situazione peggiora e via Facebook lancia un appello agli amici italiani perché lo aiutino a trasferirsi in un ospedale in Italia. «Amici soprattutto quelli del Marocco se potete auutatemi sono capitato nella clinica sbagliata e mi stanno dando il volto di grazia. Sto morendo, se qualcuno mi contatta il dott Gentile del consolato di Casablanca affinché intervenga l’unica possibilita che mi resta e è essere trasferito d’urgenza in Italia». Poi l'ultimo messaggio: «Amici, sento la vostra vicinanza. La situazione è dura ma combatto». Questa notte il decesso.

Covid, Francia sopra i 52mila casi. In Gran Bretagna arriva il lockdown

Covid, primario di Torino organizza tour tra i reparti per negazionisti

Lockdown, il dpcm: anziani a casa, ma è braccio di ferro Conte-Regioni. Verso stop a spostamenti

Covid, qual è il numero reale dei contagi? Ecco perché (a sorpresa) la progressione rallenta

 

 

Ultimo aggiornamento: 4 Novembre, 01:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA