Variante Omicron, il suo viaggio in Europa: «La donna contagiata in Belgio non aveva collegamenti con l'Africa e non era vaccinata»

Sabato 27 Novembre 2021 di Cristiana Mangani
Variante Omicron, il suo viaggio: «La donna contagiata in Belgio non aveva collegamenti con l'Africa e non era vaccinata»

L'arrivo della variante Omicron in Europa è avvenuto dopo un passaggio dall'Egitto e uno scalo in Turchia. Almeno un caso è stato rilevato in Belgio e, a portarlo è stata una giovane donna non vaccinata che ha presentato sintomi con carica virale elevata a distanza di undici giorni dal rientro. Non aveva alcun collegamento con il Sudafrica, né aveva mai avuto il Covid. 

Omicron, il viaggio della variante

 

L'Italia reagisce con una nuova ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza nel tentativo di tenerla lontana, e blocca l'ingresso a chi, negli ultimi quattordici giorni, ha soggiornato in uno degli otto Paesi dell'Africa dalla quale sarebbe partita: Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbawe, Malawi, Mozambico, Eswatini e Namibia. Traffico aereo sospeso con la consapevolezza, però, che la variante sta già girando e che non si ha ancora la certezza sui numeri reali della diffusione e sui luoghi dove è presente. 

Variante Omicron, Olanda: 61 passeggeri positivi su un volo dal Sudafrica. Rezza: «Rafforzare tracciamento»

La variante B.1.1.529 è stata segnalata per la prima volta all'Oms in Sudafrica il 24 novembre scorso. La situazione epidemiologica nel Paese è stata caratterizzata da tre picchi distinti nei casi segnalati, l'ultimo dei quali è stato prevalentemente da variante Delta. Nelle ultime settimane, però, «le infezioni - spiegano all'Agenzia - sono aumentate vertiginosamente in coincidenza con il rilevamento della variante B.1.1.529. La prima infezione confermata nota da B.1.1.529 proveniva da un campione raccolto il 9 novembre 2021».

Al momento sono state rilevate 32 mutazioni sulla proteina Spike. «Prove preliminari suggeriscono un aumento del rischio di reinfezione, visto il gran numero di mutazioni - affermano gli esperti -  E alcune di queste mutazioni sono preoccupanti» perché più rapide, e perché potrebbero non essere evidenziate dai tamponi e coperte dai vaccini. Intanto l’Unione europea tramite la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, invoca un aggiornamento dei vaccini «come da contratti con i fornitori». E all’Organizzazione mondiale della sanità sono in «massima allerta». Sempre dalla Commissione Ue arrivano le raccomandazioni agli altri paesi membri, affinché si ponga «un freno di emergenza» per i viaggi dall'Africa del Sud, per arginare la variante del virus rilevata in quella regione. I viaggiatori di ritorno dalla regione dovranno «rispettare rigide regole di quarantena». Stop, dunque, ai collegamenti dei 27 Stati Ue con sette Paesi: Botswana, Swaziland, Lesotho, Mozambico, Namibia (in questo Paese solo l'11,6% della popolazione è vaccinato e 230mila vaccini potrebbero essere distrutti perché in scadenza), Sudafrica, Zimbabwe.

Variante Omicron, il vaccino funziona o va aggiornato? Pfizer pronto in 100 giorni, Moderna prepara il richiamo

 

A fronte della nuova ordinanza italiana sono bloccati in albergo a Città del Capo i giocatori e lo staff delle Zebre Rugby, squadra basata a Parma che partecipava a un torneo. 

Il Belgio chiude le discoteche mentre è molto più severo il giro di vite dell'Olanda: «a partire da domenica, i Paesi Bassi saranno di fatto chiusi tra le 17 e le 5», ha annunciato il premier Mark Rutte E questa mattina le autorità sanitarie olandesi hanno comunicato che 61 persone arrivate ad Amsterdam con due voli dal Sudafrica venerdì sono risultate positivo al Covid-19 e che si stanno conducendo ulteriori test per vedere se le infezione sono da variante Omicron. Si tratta di 600 passeggeri arrivati all’aeroporto Schiphol di Amsterdam con due due voli Klm. «I viaggiatori con un risultato del test positivo verranno inseriti in isolamento in un hotel a o vicino a Schiphol» hanno riferito le autorità sanitarie. Il governo olandese ha vietato tutti i viaggi aerei dai paesi di area sudafricana. Secondo il quotidiano britannico Guardian alcuni passeggeri hanno riferito che durante il volo molti non indossavano le mascherine. La reporter del New York Time Stephanie Nolen che era su uno dei voli ha raccontato i disagi dei passeggeri bloccati per ore dentro gli aerei.

La nuova variante è stata finora trovata — in numeri relativamente piccoli — in Sudafrica, Botswana e Hong Kong. Sarebbero state inoltre registrate «alcune» positività in Israele, secondo quanto rivelato dal ministero della Salute. Una delle persone risultata contagiata dalla nuova variante in Israele rientrava dal Malawi. Tutte le tre persone coinvolte erano vaccinate. (Va ricordato che il vaccino è ideato per proteggere dalla malattia, non dal contagio). «Israele è a un passo dal dichiarare lo stato di emergenza», ha poi affermato il primo ministro israeliano Naftali Bennett.

Variante Omicron, sintomi, contagiosità, diffusione: le risposte di infettivologi e virologi. «Più veloce di Delta»

Anche Gran Bretagna, Israele e Singapore hanno varato nuove restrizioni. Il Giappone e l’India hanno alzato il livello di controllo per i viaggiatori in arrivo dall’Africa del Sud. La Germania ha deciso che le compagnie aeree che hanno voli dal Sudafrica «potranno trasportare solo tedeschi in Germania e 14 giorni di quarantena si applicheranno a tutti, compresi i vaccinati». Gli Usa da lunedì impongono restrizioni ai viaggi da Sud Africa e altri sette Paesi, mentre la governatrice dello Stato di New York, Kathy Hochul, ha dichiarato lo stato di emergenza. Hochul ha anche spiegato che la decisione è legata a un numero di contagi nello Stato di New York tornato a crescere a livelli mai più visti dallo scorso aprile. L'annuncio arriva dopo che l'amministrazione Biden ha vietato l'ingresso negli Usa da otto stati africani. L'obiettivo è di aumentare la capienza dei posti letto negli ospedali newyorchesi e affrontare il problema della carenza di personale ospedaliero. Al momento gli Stati Uniti non sembrano aver rilevato casi di variante Omicron.

 

Sull'efficacia dei vaccini contro queste nuove mutazioni si dovranno attendere gli studi attivati. Pfizer conta di avere i primi risultati entro due settimane e comunque, ha assicurato l'azienda, «nel caso in cui emerga una variante del virus SasrCoV2 che sfugga al vaccino, Pfizer e BioNTech prevedono di essere in grado di sviluppare e produrre un vaccino su misura contro quella variante in circa 100 giorni, previa approvazione normativa». Anche l'Italia sta monitorando la nuova variante: lo Spallanzani di Roma ha costituito una task force apposita. Il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, ha spiegato che «la Delta è quella circolante oggi nel nostro Paese in maniera quasi esclusiva, mentre per la variante Delta plus i numeri sono abbastanza contenuti. Ad oggi le sequenze della variante isolata in Sudafrica non sono state riportate nel data base nazionale».

 

 

Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 11:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA