Vince la lotteria ma muore annegato prima di incassare i soldi: in tasca aveva con sè il biglietto fortunato

Mercoledì 29 Settembre 2021 di Simone Pierini
Vince la lotteria ma muore annegato prima di incassare i soldi: in tasca aveva con sè il biglietto fortunato

Vince la lotteria ma muore annegato prima di incassare la vincita. È la storia che proviene dagli Stati Uniti e vede sfortunato protagonista Gregory Jarvis di Caseville. Il suo corpo è stato trovato venerdì scorso lungo una spiaggia privata lungo la baia di Saginaw. La polizia crede che stesse legando la sua barca quando è scivolato ed è caduto sbattendo la testa, per poi finire in acqua. 

 

 

Morto annegato con il biglietto vincente in tasca

Quando l'uomo è stato trovato senza vita in tasca aveva il biglietto vincente della lotteria che non aveva ancora riscosso. Gregory Jarvis si era aggiudicato il jackpot del valore di 45.000 dollari. Secondo la ricostruzione, la vittima aveva giocato alla lotteria al Club Keno al Dufty's Blue Water Inn a Caseville il 13 settembre. Ha scoperto di aver vinto ma sfortunatamente prima di incassare la somma doveva sbrigare delle pratiche burocratiche. L'uomo non aveva rinnovato la tessera di previdenza sociale, obbligatoria per poter ricevere i soldi. La Michigan Lottery Commission richiede infatti che i vincitori di premi superiori a 600 dollari debbano fornire un documento d'identità con foto e la loro tessera di previdenza sociale per poter riscuotere le loro vincite. Purtroppo Gregory Jarvis non ha fatto in tempo. 

 

 

 

Il biglietto ora è nelle mani dei parenti

L'autopsia ha dimostrato l'annegamento, mostrando però anche le ferite alla testa coerenti con il colpo alla subito sulla barca prima di crollare in acqua. Uno dei suoi amici ha dichiarato che Jarvis aveva fatto dei piani su come utilizzare i soldi. «Aveva intenzione di prendere quei soldi e andare a trovare sua sorella e suo padre in North Carolina». Il biglietto vincente ora è nelle mani dei parenti che potranno incassare la vincita al suo posto.

 

Ultimo aggiornamento: 30 Settembre, 15:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA