CORONAVIRUS

Youtuber finge attacco di Covid nel metrò di Mosca: condannato a due anni di carcere

Martedì 3 Agosto 2021 di Marta Ferraro
Famoso youtuber russo condannato a più di due anni di carcere per aver finto di essere positivo al covid-19 nella metropolitana di Mosca

Karomatullo Dzhaborov, un youtuber di origine tagika, è stato condannato da un tribunale di Mosca a due anni e quattro mesi di carcere per aver finto nel febbraio 2020 di essere stato infettato dal covid-19 in un vagone della metropolitana della capitale, scatenando il panico tra i passeggeri. 

Lo youtuber potrebbe essere scarcerato entro tre settimane, dopo aver detratto dalla sentenza il tempo trascorso dietro le sbarre mentre si svolgevano le indagini sull'accaduto. «Dzhaborov si è dichiarato colpevole e con il tempo trascorso in detenzione preventiva, verrà rilasciato tra tre settimane. Questo avverrà se la Procura e l'amministrazione della metropolitana non faranno appello contro la sentenza», ha dichiarato l'avvocato dell'imputato.

Oltre a Dzhaborov sono coinvolte anche altre due persone, che sono state condannate a due anni di carcere con sospensione della pena.

Il 2 febbraio 2020, lo youtuber e i suoi complici hanno interpretato lo scherzo, che è stato filmato e diffuso sul Web. Nel video è possibile vedere come Dzhaborov, che indossa una mascherina, cade a terra in un vagone della metro e inizia a fingere di avere le convulsioni quando alcune persone gli si avvicinano. In quel momento, uno dei passeggeri si allontana velocemente, mentre qualcuno esclama di essere contagiato dal coronavirus. Solo in seguito si sarebbe scoperto che era solo uno scherzo di Dzhaborov e dei suoi amici.

Ultimo aggiornamento: 13:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA