Zaporizhzhia, l'Aiea: «Colpiti edifici a 100 metri dai reattori». Mosca: «Kiev fa terrorismo sul nucleare»

"Ci sono stati bombardamenti nell'area di Zaporizhzia giovedì, venerdì e sabato", riporta l'Agenzia internazionale per l'energia atomica

Zaporizhzhia, l'Aiea: «Colpiti edifici a 100 metri dai reattori nucleari. La radioattività per ora è nella norma»
Zaporizhzhia, l'Aiea: «Colpiti edifici a 100 metri dai reattori nucleari. La radioattività per ora è nella norma»
Domenica 28 Agosto 2022, 16:16 - Ultimo agg. 17:13
3 Minuti di Lettura

Arrivano i primi risultati della missione dell'Aiea, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica, su Zaporizhzia, la centrale nucleare in Ucraina contesa tra Kiev e Mosca. «Ci sono stati bombardamenti nell'area di Zaporizhzia giovedì, venerdì e sabato, ma le informazioni sulla natura del danneggiamento sono incomplete. I bombardamenti hanno colpito i cosiddetti edifici speciali dell'impianto, situati a circa cento metri dagli edifici del reattore. Ci sono stati danni anche ad alcune condutture dell'acqua, ora riparate». Lo scrive l'Aiea sul suo profilo Twitter. I proiettili sono caduti nel perimetro della centrale giovedì, venerdì e sabato, «ma le informazioni sulla natura dei danni sono incomplete», si precisa in un comunicato.

Zaporizhzia, radioattività per ora è nella norma

«L'Ucraina ha informato l' Aiea di nuovi bombardamenti negli ultimi giorni sul sito di Zaporizhzhia ma »spiegando «che tutti i sistemi di sicurezza restano operativi e che la radioattività è nel quadro di normalità» . Lo scrive l' Aiea sul suo profilo Twitter. Tutti i sistemi di sicurezza della centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia rimangono operativi e la radioattività è normale e non ci sono indicazioni di perdite di idrogeno, ha reso noto l'Agenzia internazionale per l'energia atomica riferendo delle informazioni fornite da Kiev sulle conseguenze dei bombardamenti degli ultimi giorni.

 

Le parole del direttore dell'Agenzia

Il direttore dell'Agenzia Mariano Grossi prosegue i suoi colloqui con tutte le parti con l'obiettivo di inviare una missione di esperti dell'Agenzia a Zaporizhzhia «nei prossimi giorni» per contribuire a garantire la sicurezza nucleare. I due reattori che erano stati disconnessi dalla rete elettrica ucraina sono di nuovo operativi dopo essere stati riallacciati venerdì, conferma l'agenzia. Le altre quattro unità dell'impianto erano già state disconnesse e rimangono chiuse.

Ecocidio in Ucraina, tossine nel suolo e foreste distrutte: il costo della guerra di Putin

La replica di Mosca

«Sulla centrale nucleare di Zaporizhzhia il regime di Kiev sta facendo terrorismo nucleare». Lo ha detto la portavoce del ministro degli Esteri russo, Maria Zakharova, in un'intervista, secondo quanto riporta Itartass. «Ovviamente» il terrorismo nucleare «può essere fatto non solo da coloro che possiedono armi nucleari o bombe sporche, ma anche nel modo in cui vediamo ora», ha insistito. « Mosca spera che la visita degli ispettori dell'Aiea alla centrale nucleare, abbia finalmente luogo, nonostante l'influenza distruttiva di Kiev», ha aggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA