L'ex pm Antonio Ingroia bloccato in aeroporto a Parigi: era ubriaco

Antonio Ingroia
Volare unbriachi non si può. E così l'ex pm Antonio Ingroia è stato fermato ieri all'aeroporto parigino di Roissy mentre si stava imbarcando su un volo per l'Italia perché era «visibilmente in stato di ebbrezza». Lo rivela "Repubblica.it" spiegando che «Ingroia è stato così costretto a tornare indietro».

LEGGI ANCHE Pilota ubriaco in aeroporto: fermato poco prima del decollo per il volo transoceanico

«Secondo fonti aeroportuali - si legge sul quotidiano - il rifiuto di imbarco non avrebbe provocato resistenza da parte di Ingroia, che è stato portato in una zona di Roissy non lontano dai gate. Il consolato italiano a Parigi è stato avvertito. Ingroia è stato fatto partire qualche ora dopo, una volta ripresi i sensi e in grado di viaggiare per rientrare in Italia».
Sabato 20 Aprile 2019, 20:19 - Ultimo aggiornamento: 21 Aprile, 13:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-04-22 18:38:38
E chi si fida ad affidargli una causa?
2019-04-21 17:50:48
E che fine e....- Senza toga non sei più nessuno!!! Particolarmente quando ci si sente una star
2019-04-21 12:42:22
Un uomo distrutto dalla legge
2019-04-21 12:08:03
Magari avessero messo all'ingresso dei tribunali gli stessi tipi di controllo... e soprattutto per i magistrati.
2019-04-21 12:07:27
Magari avessero messo all'ingresso dei tribunali gli stessi tipi di controllo... e soprattutto per i magistrati.

QUICKMAP