I pregiudizi e le bugie dei secessionisti su tasse, regole e promesse di equità

di Marco Esposito

2
  • 9
Dopo mesi, anzi anni, di sonnacchiosa azione sottotraccia, l'autonomia «hard» di Veneto e Lombardia è diventata tema centrale, con il timore - ormai diffuso dai sindacati ai vescovi - che si stia spaccando l'Italia. E questo sta costringendo il fronte «secessionista» ad aggiornare le parole d'ordine. Prima, quando Roma e il Sud lasciavano (colpevolmente) fare, i presidenti di Veneto e Lombardia parlavano solo al loro mondo e annunciavano l'arrivo di tanti soldi extra. Roberto Maroni arrivò a dire in un'audizione parlamentare che la sua regione, la Lombardia, si sarebbe accontenta di portare a casa 27 miliardi in più all'anno. Altri tempi. Ora che il resto d'Italia si è svegliato e ha deciso di far di conto, le parole d'ordine dei «secessionisti» vengono aggiornate all'insegna dell'equità e della solidarietà. Ma cambiare strategia in corsa non è facile. E così sovente il fronte autonomista scivola su affermazioni inesatte, se non in vere e proprie bugie. Eccole.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 19 Febbraio 2019, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 19-02-2019 19:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-02-19 10:17:00
Parlare di secessione mi sembra non più opportuno.Va detto però,che si è sempre e solo parlato di trattenute che le regioni richiedenti intendono chiedere al paese,e mai fino ad oggi,delle competenze,dei debiti,delle spese a chi toccano.In sintesi,vorrei sentir dire da questi fenomeni che si accollano parte del debito pubblico,le spese per le gestioni di cui chiedono maggiore entrate sono loro e sopratutto in caso di fallimenti bancarotte etc,non saranno i soldi degli italiani a salvarle,ma i lombardo.veneti faranno una colletta solo loro per salvare i loro posti di lavoro.Poi voglio vedere se zaia e leghisti vari avranno ancora il coraggio di chiedere l'autonomia.
2019-02-19 07:48:08
Nella "terra dei cachi"....in odore di "secessione" ,il (sud) ,e di quel che rimane.... continua a dormire,da 159 anni !!

QUICKMAP