Bossi esce dal Parlamento dopo 35 anni: «Sono contento, non volevo candidarmi. Dal popolo del Nord un messaggio chiaro»

Bossi esce dal Parlamento dopo 35 anni: nessun seggio per il fondatore della Lega, adesso è ufficiale
Bossi esce dal Parlamento dopo 35 anni: nessun seggio per il fondatore della Lega, adesso è ufficiale
Martedì 27 Settembre 2022, 11:59 - Ultimo agg. 20:38
3 Minuti di Lettura

Adesso è ufficiale: dopo trentacinque anni Umberto Bossi lascia il Parlamento. Il fondatore della Lega era il primo nella lista proporzionale del Carroccio per la Camera a Varese, dove però il partito non ha ottenuto alcun seggio. Il nome di Bossi non compare tra gli eletti nel proporzionale pubblicati sulla piattaforma Eligendo del ministero dell'Interno. La sua circoscrizione, Lombardia 2, è l'unica dove il Carroccio non ha eletto nemmeno un deputato.

«Sono contento - ha detto Bossi - avevo deciso di non candidarmi. Avevo accettato la candidatura solo per rispetto della militanza, mi avevano pregato. Il popolo del Nord esprime un messaggio chiaro ed inequivocabile che non può non essere ascoltato»

Bocciati & Promossi: da Di Maio a Lotito, da Bossi a Casini, da Lopalco a Dalla Chiesa

Salvini, l'incubo flop: «Via il canone Rai». Ritorno a Pontida con il timore di finire al 10%

 

LE REAZIONI - «Bossi senatore a vita? Sarebbe il giusto riconoscimento dopo trentacinque anni al servizio della Lega e del Paese. Porterò avanti personalmente, sicuramente con l'appoggio non solo della Lega ma di tantissimi italiani, questa proposta». Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.

Bossi senatore a vita? «È un personaggio importante della nostra storia politica, perché no?». Risponde così il coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani, durante un punto stampa in piazza Montecitorio, a chi gli chiede della proposta della Lega di nominare senatore a vita Umberto Bossi. «Spetta al capo dello Stato fare questo tipo di scelta ma Bossi è un protagonista della vita politica come ce ne sono altri e ha tutti i titoli», aggiunge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA