Ciriaco De Mita, le reazioni della rete: 200mila ricerche in poche ore

Giovedì 26 Maggio 2022 di Domenico Giordano
Ciriaco De Mita, le reazioni della rete: 200mila ricerche in poche ore

La Rete è oramai un termometro credibile dell’attenzione e in questo caso della commozione che la scomparsa di un leader politico, pur se da diversi anni estraneo al dibattito politico nazionale, riesce generare nell’info-sfera digitale.

La keyword “Ciriaco De Mita” è con oltre 200 mila risultati al primo posto tra le tendenze di ricerca della giornata. Mentre, tra quelle in “tempo reale” è, al momento, quarto avendo raggiunto alle 13.00 il valore massimo di 100 che Google Trends attribuisce al termine in analisi.

L’interesse da parte degli italiani si è impennato sin dalle prime ore della giornata non appena la notizia della morte dell’ex segretario della Democrazia Cristiana è rimbalzata online e sui social. In particolare, come si poteva prevedere la maggior parte delle ricerche sono state realizzate nelle regioni del centro-sud, con la Campania a trascinare il carro meridionale delle ricerche degli utenti. Mentre, se proviamo a tracciare anche le città da dove sono partite le ricerche, i volumi delle prime cinque corrispondono tutte ai comuni dell’Irpinia, feudo demitano da sempre: Lioni, Sant’Angelo dei Lombardi, Montella, Calitri e Mercogliano.

Ancora una volta, invece, tra le piattaforme di social network che hanno raccolto la fetta più grande di parlato giornaliero che ha commentato la morte di Ciriaco De Mita, c’è Facebook con il 67,2% seguito da Twitter con una quota per nulla marginale pari al 27%.

Così tra i leader di partito che hanno postato sui social un ricordo di Ciriaco De Mita o solo manifestato la loro partecipazione i post che hanno incassato il numero più alto di interazioni sono quelli di Gianluigi Paragone, Giovanni Toti e Antonio Tajani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA