Conte: «Il 2019 sarà bellissimo, ripresa incredibile. Patto sui cantieri»

ARTICOLI CORRELATI
18
  • 881
«Ci sono tutte le premesse per un bellissimo 2019 e per gli anni a venire. L'Italia ha un programma di ripresa incredibile. C'è tanto entusiasmo e tanta fiducia da parte dei cittadini e c'è tanta determinazione da parte del governo». Così il premier Giuseppe Conte in un'intervista a «Povera Patria» in onda stasera su Raidue.

«Non c'è motivo di perdere la fiducia» dopo i dati sul Pil. «C'è una guerra di dazi che per fortuna si sta ricomponendo» e allo stesso tempo «le misure della manovra non sono ancora entrate in vigore. Il futuro dell'Italia lo stiamo creando adesso, abbiamo varato una manovra espansiva con un piano di ammodernamento delle infrastrutture. Non siamo degli sprovveduti», ha poi sottolineato il premier parlando agli Stati generali delle Coop.

«I cantieri non si sono interrotti, il dibattito pubblico è preso dalla Tav che è un progetto complesso ma non possiamo fermarci a quest'opera», ha poi affermato il premier nnunciando «un Patto sui cantieri» che sblocchi e velocizzi la realizzazione delle infrastrutture in Italia.

Il reddito di cittadinanza «è uno strumento fondamentale di lotta alla povertà», che «consentirà senz'altro di incrementare l'occupazione e anche la crescita» e di «realizzare una riforma profonda delle politiche del lavoro», ha aggiunto Conte. 

«Siamo convinti che il trend» emerso ieri con i dati Istat sull'occupazione «possa continuare» anche attraverso «il rafforzamento dei centri per l'impiego», ha sottolineato ancora il premier.

«Andiamo tutti d'accordo; non litighiamo. Noi ci confrontiamo. Non ci sono motivi di divergenza, assolutamente», ha infine assicurato Conte.


 
Venerdì 1 Febbraio 2019, 11:39 - Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio, 00:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2019-02-02 16:07:13
ma ha le lentine col caleidoscopio incorporato?
2019-02-01 19:26:58
Gli annunci ottimistici,a fronte di situazioni italiane ed internazionali,non particolarmente favorevoli,per essere credibili hanno bisogno di buoni interpreti.Sotto questo aspetto il Cavaliere era imbattibile.Il premier? Conte non mi sembra che abbia la stessa capacità imbonitrice,ma un po' di rispetto per gli elettori me lo aspetterei.Anche un po' di modestia.
2019-02-01 16:33:38
Erano gli auguri per il capodanno... Solo che si è dimenticato di mandarlo in tempo...l'ha fatto dopo un mese
2019-02-01 15:09:07
Cantieri aperti? Ma se hanno bloccato mezza Italia! Quanti posti di lavoro si sono persi? E stanno ancora a barcamenarsi tra la favoletta dei costi e dei benefici! La questione non è solo quella della Tav piemontese ma lavori in molte parti del Paese. Questi signori sono contro le grandi opere. Per posizione preconcetta. Sta arrivando Gaia, signori! Non vi sembra che Toninelli ci stia già su?
2019-02-01 15:05:41
E' una battuta e dobbiamo ridere?

QUICKMAP