Corinaldo, strage in discoteca, Salvini: «Chi ha morti sulla coscenza pagherà»

Anche Matteo Salvini è intervenuto dopo aver appreso la tragedia della discoteca Lanterna Azzurra a Corinaldo dove sono morti 5 ragazzi tra i 14 e i 16 e una mamma, schiacciati dalla calca dopo che qualcuno aveva spruzzato spray urticante durante il concerto Sfera Ebbasta. «Se qualcuno per avidità ha sulla coscienza qualche morto, fosse l'ultima cosa che faccio, pagherà».

«Non si può morire così a quindici anni, un pensiero e una preghiera per i sei morti di stanotte nelle Marche, e una speranza per i tredici feriti gravi ancora ricoverati. E un impegno: trovare i responsabili di queste sei vite spezzate, chi per cattiveria, stupidità o avidità ha trasformato una serata di festa in una tragedia». «Oggi - aggiunge il ministro dell'Interno a proposito della manifestazione della Lega oggi nella Capitale- in Piazza del Popolo un minuto di silenzio per ricordare questi ragazzi».

Ancona, tragedia in discoteca: almeno 6 morti e centinaia di feriti
Corinaldo, il racconto di un 16enne: «Morti schiacciati, l'uscita era sbarrata»

 


«Mi sembra che la capienza fosse inferiore alle 900 persone, anche una unità in più è stata un errore che ha complicato tutto. Io mi tengo in contatto costante. Mi piacerebbe molto andare a Corinaldo, se ciò non sarà di intralcio alle operazioni complicate che stanno conducendo le forze dell'ordine». Salvini ha confermato l'ipotesi cedimento balaustra come causa per le sei morti.
Sabato 8 Dicembre 2018, 10:23 - Ultimo aggiornamento: 08-12-2018 13:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP