Dall’Irpef al condono, i debiti col fisco
di papà Di Maio: 134mila euro

ARTICOLI CORRELATI
di Gigi Di Fiore

  • 230
«Debiti tributari e previdenziali», ammette Antonio Di Maio. Debiti con il fisco che partono dal 2001 e arrivano fino al 2010. E che lo hanno spinto a chiudere la sua ditta edile individuale. Debiti che gli hanno impedito poi di acquisire quote o ruoli formali di gestione nella ditta di famiglia, l’Ardima, prima intestata alla moglie e poi ai due figli Luigi e Rosalba. I debiti con il Fisco di Antonio Di Maio ammontano a 134.226 euro. Questa è la cifra indicata nella cartella esattoriale di Equitalia Polis, sezione di Napoli. Poi, con multe e interessi, la cifra è lievitata a 176.724,59 euro.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 4 Dicembre 2018, 09:35 - Ultimo aggiornamento: 04-12-2018 14:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP