David Sassoli morto, von der Leyen: «Grande europeo e grande italiano». Prodi: «Uomo leale e appassionato»

Martedì 11 Gennaio 2022
David Sassoli morto, von der Leyen: «Grande europeo e grande italiano». Letta: «Uomo di visione e princìpi»

L'addio di David Sassoli ha svegliato tutto il mondo politico. Commosse le reazioni da Bruxelles e dal nostro Paese: «Sono profondamente rattristata dalla morte di un grande europeo e italiano. David Sassoli è stato un giornalista appassionato, uno straordinario Presidente del Parlamento europeo e soprattutto un caro amico. I miei pensieri vanno alla sua famiglia. Riposa in pace, caro David», scrive in un tweet la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, postando una foto di loro due insieme. «Sono scioccato e triste dalla notizia della morte del presidente del Parlamento Ue David Sassoli. Le mie più profonde condoglianze alla famiglia, agli amici e ai colleghi del Parlamento europeo», ha detto il presidente dell'Eurogruppo Pascal Donohoe.

«Un dolore immenso per la scomparsa di David Sassoli: un grande italiano, un grande europeo, una persona straordinaria. Nel lavoro comune a Bruxelles è maturata un'amicizia profonda e il mio infinito apprezzamento per i suoi principi e valori, per la sua dolcezza, la sua umanità e il suo equilibrio, per la capacità di unire sempre senso delle istituzioni e impegno senza riserve per i più deboli. La sua passione politica resterà un insegnamento per tutti coloro che hanno a cuore il progresso di un'Europa più unita e più giusta. Mi stringo al dolore della famiglia e di tutti i suoi cari. Non ti dimenticheremo mai David». Così in un post su Facebook il sindaco di Roma Roberto Gualtieri.

«Le parole che non avrei mai voluto pronunciare. Per un amico unico, persona di straordinaria generosità, appassionato europeista. Per un uomo di visione e principi, teorizzati e praticati. Che cercheremo di portare avanti. Sapendo che non saremo all'altezza. Addio David Sassoli». Il leader del Pd Enrico Letta ricorda così su twitter il presidente del Parlamento europeo. 

David Sassoli, dalla Rai al Parlamento Ue una vita tra giornalismo e politica: lascia due figli

«Ciao David, amico di una vita intera», ha scritto il ministro della Cultura Dario Franceschini saluta il presidente del parlamento europeo David Sassoli scomparso nella notte.

«È grande il vuoto che lascia David Sassoli. Politico appassionato, leale, intelligente, capace di conciliare due doti difficilmente compatibili in politica: serenità e fermezza nei principi. E prima ancora è stato un giornalista di rango. Ha dedicato la sua attività alla difesa dei diritti umani, dei più fragili, al contrasto delle disuguaglianze e delle disparità. Un europeista autentico che ha ricoperto con equilibrio il ruolo di Presidente del Parlamento europeo.» Lo afferma l'ex premier Romano Prodi. «Al suo senso delle Istituzioni - ricorda Prodi - e al suo impegno il nostro Paese e tutti i paesi europei gli devono molto: riuscì a garantire, in piena pandemia, il funzionamento del Parlamento e dell'intera Unione in un momento davvero drammatico della nostra storia. Ero legato a David Sassoli non solo da una comune formazione, ma da sentimenti di autentica amicizia. Tante sono state le occasioni di dialogo e di condivisione e oggi è profondo il dolore per la sua perdita. Il mio pensiero è per la moglie, i suoi figli, la sua famiglia e per tutti coloro che gli hanno voluto bene».

«David Sassoli ci ha lasciato. Una notizia terribile per tutti noi in Italia e in Europa. Ricorderemo la tua figura di leader democratico e europeista. Eri un uomo limpido, generoso, allegro, popolare. Un abbraccio alla famiglia, riposa in pace», ha detto il commissario europeo all'Economia Paolo Gentiloni

 

«David Sassoli ci ha lasciato. Una notizia terribile per tutti noi in Italia e in Europa. Ricorderemo la tua figura di leader democratico e europeista. Eri un uomo limpido, generoso, allegro, popolare». Lo dice il commissario europeo all'Economia Paolo Gentiloni. «Un abbraccio alla famiglia. Riposa in pace», conclude. «Ho appreso con sgomento la notizia della morte di David Sassoli» ha dichiarato il cancelliere tedesco Olaf Scholz, tramite l'account twitter del suo portavoce Steffen Hebestreit. «L'Europa perde un un presidente del Parlamento impegnato, l'Italia un politico intelligente, la Germania un buon amico» prosegue il messaggio di cordoglio del cancelliere tedesco socialdemocratico. «Il nostro pensiero va alla famiglia». conclude Scholz.

«Ricordo David Sassoli come un uomo appassionato, un europeista convinto, un servitore delle istituzioni. Riposi in pace». Così in un tweet il leader di Italia Viva Matteo Renzi. «Un profondo dolore. Ciao David». È il tweet del ministro della Pa, Renato Brunetta.

«Un uomo brillante, altruista, al servizio delle Istituzioni. Amava il suo Paese e credeva fortemente nei valori europei. La morte del presidente David Sassoli ci addolora profondamente. Un grande abbraccio alla sua famiglia». Lo scrive su Facebook il ministro degli esteri Luigi Di Maio.

 

 

«La morte di David #Sassoli è innanzitutto una notizia tristissima e dolorosa per tutti noi. Una comunità che lo ha amato, seguito e sostenuto in questi anni per la sua passione, capacità e dedizione. Ciao David», il tweet di Nicola Zingaretti.

«La scomparsa di David Sassoli mi addolora profondamente. Perdiamo un uomo delle istituzioni, un entusiasta europeista, un grande Presidente del Parlamento Ue ma soprattutto una persona buona ed un caro amico. Alla famiglia e a quanti gli hanno voluto bene la vicinanza e l'affetto delle deputate e dei deputati Pd». Lo dice Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera.

«È mancato, nella notte, il presidente del Parlamento europeo David Sassoli. Una gran brava persona, un avversario leale, un uomo onesto. A nome del partito dei Conservatori e Riformisti europei e di Fratelli d'Italia esprimo sincere condoglianze alla sua famiglia e alla sua comunità politica». Lo dichiara la presidente dei Conservatori europei (ECR Party) e di FdI Giorgia Meloni.

«Un grande europeista, una comune formazione cristiana ci ha permesso di lavorare assieme, combattere su diritti civili, contro la pena di morte. Con lui c'erano tanti punti comuni, avevamo fatto gli scout, c'era qualcosa che ci legava. Gli dicevo di smettere di fumare, come ho fatto io, lo rimproveravo. Una persona perbene e leale». Lo ha detto Antonio Tajani, a Radio Anch'io, ricordando Sassoli.

«La scomparsa di David Sassoli è un grande dolore. Perdiamo un politico di valore ma soprattutto un amico, un uomo che ha dedicato la sua vita al servizio degli altri, prima nel giornalismo e poi nelle istituzioni come presidente del parlamento europeo. Riposa in pace, caro amico». Così su twitter l'Alto rappresentante per la politica estera europea, Josep Borrell,

Ultimo aggiornamento: 18:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA