M5S, De Vito posta la foto di Crimi che dorme e attacca Grillo: «Pensa alla fusione fredda»

Giovedì 9 Luglio 2020 di Simone Canettieri
M5S, De Vito posta la foto di Crimi che dorme e attacca Grillo: «Pensa alla fusione fredda»
La guerra di Marcello De Vito al M5S è appena iniziata. Il presidente del consiglio comunale di Roma, arrestato nell'inchiesta sullo stadio della Roma e ora ritornato sullo scranno più alto dell'Aula Giulio Cesare, vuole avere risposta dai vertici pentastellati. Che lo hanno sospeso più di un anno fa.

E così oggi ha pubblicato un post su Facebook denunciando lo stallo del Movimento con una foto emblematica: Vito Crimi, attuale capo politico, che dorme. A seguire tutta una serie di domande: quando saranno indetti gli Stati generali? Chi controlla l'azione di Vito Crimi? E Grillo? «Ormai pensa solo alla fusione fredda». De Vito conclude con le regole dello Statuto che, fa capire tra le righe, non sono applicate.

A partire dalla decisione sulla sua posizione che doveva avvenire entro 90 giorni dalla sospensione. Invece è passato un anno e il M5S ha deciso di non decidere. Da qui la guerra del presidente del consiglio comunale, una guerra destinata a portarlo lontano dal partito che nel 2013 lo candidò anche sindaco di Roma. Ultimo aggiornamento: 10 Luglio, 08:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA