Rocco Casalino torna nella sua Ceglie da star

Il portavoce di Chigi premiato con la targa del Comune
di Stefania Piras

Accolto come una star all'inizio della serata e alla fine dove è stato chiamato sul palco e ringraziato con una speciale targa incisa dal comune «perché a Ceglie mai era venuto un presidente del consiglio e quindi la serata non sarebbe stata possibile senza di lui». Lui è Rocco Casalino, il portavoce del premier Giuseppe Conte e potente capo comunicazione del Movimento 5 stelle: «Chiedi a Rocco», è il refrain se si vuole avere un'intervista con un esponente del M5S. Casalino è nato in Germania ma la sua famiglia è pugliese e originaria proprio di Ceglie Messapica, dove lui è tornato quando aveva 15 anni. Il paesino di epoca pre romana e disseiminato di trulli, in provincia di Brindisi conta appena ventimila abitanti, e ha ospitato l'evento "La piazza, la politica dopo le ferie", una tipica kermesse estiva con palco, fiori e interviste en plein air (sono passati qui anche il ministro Barbara Lezzi, il sottosegretario Armando Siri e Gianfranco Rotondi). Da giorni Ceglie si stava preparando con il mood del grande evento a metà tra la festa patronale e l'unica data italiana di una rockstar mondiale, con il sindaco Luigi Caroli che parlava via Facebook, e informava i cittadini su come seguire l'intervista live: in piazza naturalmente, in diretta streaming sui social network e sul sito della Presidenza del Consiglio, o sul canale 810 del digitale terrestre. 

Sui social si trovano foto del backstage della serata organizzata a Ceglie con gran fervore e trambusto tra banda del paese e massiccio servizio d'ordine. E ci sono foto che ritraggono «un grandissimo evento storico con il Presidente del Consiglio e il ns Concittadino Rocco Casalino. Da notare la grande emozione della Mamma di Rocco e della Sorella». E le foto mostrano effettivamente sorrisi emozionati dei famigliari di Casalino con gli occhi incollati al palco mentre viene fatto salire sul palco e affabulati dall'alone che si muove intorno al portavoce di palazzo Chigi. Lui è salito sul palco inondato dagli applausi della piazza pieni di affetto e riconoscenza: «Ha mantenuto la promessa: ha portato il premier in carne e ossa a Ceglie». 
Sabato 8 Settembre 2018, 13:38 - Ultimo aggiornamento: 08-09-2018 18:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-09-09 17:51:12
Come diventare da inutile a ...... inutile.
2018-09-09 09:16:32
Quante sceneggiate in giro per l’itali. Ma i fatti stanno ancora. A Zero.

QUICKMAP