Elezioni2018, la stampa estera: «In Italia trionfano populisti ed estrema destra»

ARTICOLI CORRELATI
0
  • 761
«Nessuna maggioranza, en plein dei partiti anti europeisti». Questo il leitmotiv della stampa estera a poche ore dalle elezioni in Italia. Le Monde sottolinea che dal voto non emerge nessuna maggioranza chiara. El Mundo titola sulla «Vittoria dei Cinquestelle, ma con incertitudine». «Le forze radicali crescono in Italia in uno scenario senza maggioranza chiara», fa eco il Pais. Il Financial Times parla di «successo dei partiti antiestablishment e una maggioranza degil italiani scettica nei confronti dell'Unione Europea». Lo Spiegel titola sul «trionfo dei partiti populisti anti-Ue e la destra di Berlusconi in vantaggio». 
 
 


Per quanto riguarda la stampa Usa, anche il New York Times rileva che gli italiani hanno dimostrato «il loro disamore verso l'establishment politico europeo» imprimendo un «enorme slancio all'estrema destra e ai populisti». Secondo il Wall Street Journal «L'impennata dei populisti lascia l'Italia senza un vincitore chiaro». 

Il media russo che dà più risalto al risultato delle elezioni italiane è RT, che apre l'edizione internazionale del suo sito con il titolo «boom dei partiti euroscettici anti-establishment». «Il Movimento 5 stelle - si legge nell'incipit del pezzo, corredato da una foto di Beppe Grillo e Luigi di Maio - stando alle proiezioni è risultato il primo partito nelle elezioni italiane mentre la Lega, sigla anti-immigrati, ha superato le previsioni iniziali». «I partiti centristi pro-Ue - sottolinea il media costola del Cremlino - hanno subito perdite drammatiche».
Lunedì 5 Marzo 2018, 10:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP